“22/11/'63” di S. KingTribuno del Popolo
domenica , 24 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

“22/11/’63” di S. King

Questa settimana la rubrica Leggendo recensisce “22/11/’63”, recente romanzo di Stephen King. Il re del terrore dopo tante storie diaboliche regala al suo vasto pubblico una storia sull’assassinio di Kennedy, sui viaggi nel tempo e sull’amore vero, seppur con qualche cicatrice. 

Fonte: Oltremedianews

Stephen King ha pubblicato negli ultimi giorni, in Italia “Doctor Sleep”, attesissimo seguito di “Shining”, romanzo del 1977 che ebbe l’onore di avere la rappresentazione cinematografica nel 1980 con la regia di Stanley Kubrick e con il ruolo di protagonista di Jack Nicholson.

Leggendo questa settimana recensisce invece “22/11/’63”, romanzo uscito in Italia nel 2011 in cui il re del terrore racconta al vasto pubblico dei suoi romanzi una storia che aveva intenzione di scrivere già nel 1972. Jake Epping è un tranquillo professore che vive nel Maine a cui non accade nulla di straordinario, né di inusuale nella vita. Il suo incontro con Al, proprietario di una scadente locanda, lo porterà però verso un nuovo futuro, o forse un nuovo passato. La dispensa del sudicio e puzzolente fastfood è infatti un passaggio temporale che conduce al 1958.

Jake comincerà a prendere confidenza con il passato e con una nuova vita fino ad accettare una difficile e importante missione: salvare J.F. Kennedy. Il 22 novembre 1963 alle ore 12:30 il mondo ha assistito all’assassinio del presidente degli Stati Uniti d’America dal sorriso splendente e dai folti capelli fulvi. Oswald, da una finestra di un deposito di libri infatti sparò tre colpi alla testa del presidente; questo bastò per provocare la sua morte e per un futuro del mondonecessariamente dipendente dall’evento.

Jake Epping viaggerà attraverso gli anni ’60, attraverso la sua musica, i balli, le mentalità chiuse e paesane e le birre da un gusto ancora autentico e fresco per tentare di fermare Oswald, per tentare di salvare Kennedy ed evitare che la moglie, Jacqueline, sporchi il suo completo rosa di Chanel con il rosso sangue dell’uomo che amava.

Il protagonista viaggia nel tempo per salvare il mondo, per modificare ciò che la storia ha già scritto e per scrivere una sua nuova vita nel passato. Abitando appartamenti disastrati, acquistando pistole, scommettendo sulla boxe degli anni ’60 e pedinando criminali conosce però Sadie, donna che gli farà comprendere che “se c’è l’amore, le cicatrici da vaiolo sonograziose come fossette” e che muterà i suoi progetti legandolo inesorabilmente al passato.

Il tempo però è, forse, come il destino e cerca in ogni modo di fare il suo corso e non venire ostacolato. Ogni mutamento seppur piccolo provoca un battito d’ali di farfalla che dall’altra parte del mondo potrebbe causare un uragano. E Jake Epping sbatterà più di un paio d’ali sottili, colorate e trasparenti.

  Claudia Paccosi

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top