30 anni dopo. La lotta per la scala mobile nel 1984 e l'Italia di oggiTribuno del Popolo
venerdì , 21 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

30 anni dopo. La lotta per la scala mobile nel 1984 e l’Italia di oggi

Cause e conseguenze del provvedimento Craxi sulla scalamobile. Allora fu mobilitazione generale, tanto che quella del 24 marzo 1984 fu definita la più grande manifestazione dal dopoguerra. Oggi scopriamo che quei problemi posti all’epoca dai critici sono più attuali che mai. Ne discutiamo ad una interessante iniziativa questo pomeriggio. 

Fonte: Oltremedianews

Il 24 marzo 1984, una manifestazione di centinaia di migliaia di lavoratori, promossa dai Consigli di fabbrica autoconvocati, dalla Cgil e dal Pci, chiedeva il ritiro del decreto emanato dal governo Craxi con cui si apriva la strada per l’abolizione della scala mobile.

Era il punto apicale di una grande mobilitazione di massa che si concluse col referendum del 1985, nel quale i sì all’abrogazione del decreto si fermarono al 45.7%. Oggi possiamo dire che fu una svolta nella vicenda politica e sindacale del Paese: una pesante ipoteca sulla possibilità da parte del movimento operaio di invertire la rotta rispetto alla ristrutturazione capitalistica in corso, ma anche un grave colpo per il Pci.

A trent’anni da quei fatti le vicende politiche ed economiche cha hanno coinvolto il nostro Paese possiamo dire che abbiano dato ragione a chi in quel lontano 1984 manifestava tutta la propria preoccupazione e percepiva la svolta craxiana come un giro di boa che avrebbe segnato per decenni le relazioni tra imprese e sindacati. Di più, la perdita progressiva del potere d’acquisto da parte delle famiglie italiane, l’erosione del risparmio, la cronica incapacità delle imprese italiane di investire in innovazione, e di conseguenza i continui attacchi al cd. ”costo del lavoro” al fine di mantenere un minimo di competitività; sono queste solo alcune delle grandi linee di tendenza che si può dire siano state inaugurate proprio dagli esecutivi di Bettino Craxi.

Di questi e di molti altri aspetti se ne discuterà questo pomeriggio all’iniziativa ”Trent’anni dopo. La lotta per la scala mobile del 1984 e l’Italia del 2014” e che si terrà presso la Casa delle Culture (via San Crisogono 45, Trastevere, Roma). 
Noi di Oltremedianews ci saremo e stimoleremo questo interessante dibattito con le altre organizzazioni presenti e lo faremo  a partire dal documentario (gentilmente concesso dall’AAMOD) che alcuni tra i maggiori registi italiani realizzarono sulla manifestazione del 24 marzo, come forma di sostegno alla lotta dei lavoratori.

Molti dei problemi sui quali ci si confrontò – il costo della vita, il potere d’acquisto e la forza contrattuale dei lavoratori, la possibilità di cambiare la politica economica –, sia pure in termini totalmente diversi, sono tuttora al centro della crisi italiana. Accanto alla riflessione storica sui fatti del 1984-85, dunque, l’intenzione è quella di sollecitare una riflessione sull’oggi, su come sia cambiato il contesto e su quali risposte si possano abbozzare di fronte a una crisi economica e sociale nuova, ma anche figlia della svolta neoliberista degli anni ’80.

(di seguito un estratto del film ”Sabatoventiquattromarzo” che verrà proiettato nel corso dell’iniziativa, mentre per il link con l’evento facebook potete cliccare qui)

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top