A Bologna Salvini riesce nel suo intento?Tribuno del Popolo
lunedì , 24 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

A Bologna Salvini riesce nel suo intento?

La domanda che ci poniamo è: perchè Salvini voleva visitare il campo rom? Forse per farsi aggredire davanti alle telecamere per aumentare l’asticella dell’odio nei confronti di chi appartiene ad un’etnia diversa?

Fonte: Oltremedianews

Possiamo affermare che Salvini è riuscito nel suo intento: nonostante i soggetti, secondo i suoi piani, sono cambiati; la cosiddetta società civile adesso avrà un capro espiatorio: i ragazzi dei centri sociali.

“Un razzista è passato per vittima grazie ai centri sociali, son riusciti a fare un servizio a Salvini”.  È questo il commento a caldo del presidente del quartiere Navile, Daniele Ara a quanto avvenuto a poca distanza dal campo Sinti di via Erbosa a Bologna.

La cronaca racconta che Ara attendeva il segretario della Lega, Matteo Salvini, all’ingresso del campo per una visita autorizzata.

Tensione a Bologna, dove il segretario della Lega Matteo Salvini si era recato in visita al campo rom di via Erbosa, lo stesso in cui qualche giorno fa era stata aggredita la consigliera comunale del Carroccio Lucia Borgonzoni. Anche lei, come mai è andata in quel centro? C’è chi delegittima il ruolo della Lega ecco perché non può essere tollerato che esponenti del partito che discrimina i “terroni” entrino provocatoriamente in un campo rom.

L’auto di Salvini, a quanto ha raccontato lo stesso Salvini su Facebook postando anche delle foto, è stata assaltata da alcune persone «dei centri sociali». «Sassate sulla macchina, calci, pugni e sputi. Se questa è la Bologna ‘democratica e accoglientè, dobbiamo LIBERARLA!», scrive il segretario, che poi, in un altro post con foto, aggiunge: “Questo è l’interno della macchina assaltata dai balordi dei centri sociali. Dietro erano sedute due ragazze e Alan Fabbri. Stanno tutti bene, ma questa non è Democrazia”.  Salvini dimentica di dire che l’auto è stata presa a calci soltanto dopo che due giovani sono stati investiti. Ci sono le immagini video.

Salvini si cela dietro una democrazia che non può essere certo decantata da un partito, quello della Lega che è fondato sull’odio.

I 5 leghisti presenti davanti al campo rom lo sapete che messaggio hanno portato? “Una firma per chiudere il campo nomadi”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top