Abu Mazen: "Olocausto crimine più atroce di epoca moderna"Tribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Abu Mazen: “Olocausto crimine più atroce di epoca moderna”

Abu Mazen: “Olocausto crimine più atroce di epoca moderna”

Svolta in Palestina dove il Presidente dell’Autorità Palestinese, Abu Mazen, ha affermato per la prima volta che l’Olocausto è il crimine più atroce commesso contro l’umanità in epoca moderna.

Non era mai successo che un esponente dell’Autorità Palestinese autorevole come Abu Mazen prendesse posizione in modo così netto. Anche per questo quanto dichiarato da Abu Mazen è così importante dal momento che il Presidente dell’Autorità Palestinese ha affermato che ciò che è accaduto agli ebrei durante l’Olocausto è il crimine più atroce commesso contro l’umanità in epoca moderna”. Non solo, Abu Mazen ha anche espresso la sua solidarietà alle famiglie delle vittime dell’Olocausto. 

“L’Olocausto è un riflesso del concetto di discriminazione etnica e di razzismo che i palestinesi rigettano con forza.  Il mondo deve fare tutto il possibile per combattere il razzismo e l’ingiustizia al fine di garantire l’uguaglianza ai popoli oppressi, ovunque si trovino. Il popolo palestinese, a cui è negata la libertà e la pace, è il primo a chiedere la condanna delle ingiustizie e del razzismo che hanno colpito altri popoli”, ha aggiunto Abu Mazen, “Nel triste giorno della commemorazione dell’Olocausto, chiediamo al governo israeliano di cogliere l’attuale opportunità di siglare una pace giusta e globale nella regione, basata sulla visione dei due Stati, Israele e Palestina che vivono fianco a fianco in pace e sicurezza”.

A dir poco sconfortante la risposta ricevuta però dalla controparte israeliana, che al posto che raccogliere il ramoscello d’ulivo sporto da Abu Mazen, ha pensato bene di cogliere l’occasione per lanciare un attacco per bocca del premier Benjamin Nethanyahu, che attraverso un comunicato ha invitato Abu Mazen a rompere ogni rapporto con Hamas anziché tentare di compiacere la comunità internazionale”.  Appare evidente che a Tel Aviv non hanno ben digerito il riavvicinamento tra Fatah e Hamas nell’ottica di una riconciliazione nazionale.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO[/highlight]

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top