Accade in Italia..Tribuno del Popolo
martedì , 23 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Accade in Italia..

A fine giugno 2013 il tasso di disoccupazione è pari al 12,1%. I disoccupati sono 3.089.000 con un aumento, rispetto allo stesso periodo del 2012, di  307.000 unità. Il tasso di occupazione è del 55,8% (-1% rispetto al 2012).

Photo Credit

Gli occupati sono 22.510.000 (-414.000 rispetto al giugno dell’anno scorso). I giovani tra i 15 e i 24 anni in cerca di lavoro sono 642.000 (il 10,7% della popolazione totale di quella fascia d’età, studenti compresi) e il tasso di disoccupazione (incidenza dei disoccupati sul totale degli occupati) è pari al 39,1% (+4,6 in un anno). Il numero di cittadini inattivi (età compresa tra i 15 e i 64 anni) cresce di 51.000 unità rispetto al giugno 2012 e raggiunge un tasso di inattività pari al 36,4% (+0,2% su base annua).

Il ministro della difesa, Mario Mauro, ci fa sapere che bisogna assolutamente acquistare i cacciabombardieri F35 (circa 15 miliardi di euro tanto per cominciare). Bisogna farlo anche se non ci saranno penali da pagare per il mancato acquisto. Siamo “obbligati” a farlo perché, sostiene il ministro, abbiamo già speso 3,5 miliardi di euro per adeguare la portaerei Cavour al decollo verticale degli aerei in questione e, qualora non si acquistassero più  gli F35 non si capirebbe perché avremmo speso quei miliardi. L’adeguamento  miliardario della Cavour è stato fatto all’insaputa di tutti. Del Parlamento che non ha mai discusso nulla in merito ed evidentemente anche dei diretti interessati dal momento che fonti interne della Marina militare smentiscono il ministro e dicono che quelle della Difesa sono cifre sparate a caso.

I partiti che appoggiano il governo Letta-Alfano-Bonino stanno tentando di stravolgere la Costituzione. Lo fanno presentando un ddl di riforma costituzionale che, in pratica, affossa l’articolo 138 (“Revisione della Costituzione. Leggi costituzionali). Lo stanno facendo in silenzio, d’estate, senza che si sappia.  Il segretario del PD, Guglielmo Epifani, a precise domande ha risposto che “la modifica dell’articolo 138 è stata approvata al Senato, ora arriva alla Camera e ne discuteremo. Sta negli accordi di governo che si sono fatti così possiamo partire con le riforme istituzionali”. In pratica vogliono facilitare in tutti i modi la modifica della Costituzione in senso presidenzialista in una maniera che ha inquietanti similitudini con il “Piano di rinascita democratica” della P2 di Licio Gelli.

Il “grande manager” Sergio Marchionne dichiara che “le condizioni industriali in Italia rimangono impossibili” e che la Fiat “ha le alternative necessarie per realizzare le Alfa ovunque nel mondo”. Si riferisce alle motivazioni della Corte Costituzionale che, nel contenzioso con la Fiat sulla rappresentanza sindacale, ha dato ragione alla Fiom. Marchionne, al solito, minaccia e ricatta. Vuole scegliersi come interlocutori i sindacati più “malleabili”, chiudere stabilimenti secondo il proprio capriccio, delocalizzare il lavoro all’estero, licenziare senza regole, utilizzare la cassa integrazione e, contemporaneamente, far fare straordinari. Vuole, con l’arroganza che è nota e il sostanziale silenzio del governo, poter fare qualsiasi cosa.

Questo accade in Italia dove tutto si ferma in attesa della sentenza della Cassazione per il processo Mediaset che vede imputato Silvio Berlusconi (condannato in appello per frode fiscale). E, poi, ci si fermerà in attesa della sentenza d’appello per il “processo Ruby” ( in primo grado Berlusconi è stato condannato a 7 anni di reclusione e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici) e, quindi, per le battaglie interne al PD che discuterà su come eleggere il proprio segretario. E così via, rimandando, sospendendo, decidendo di non decidere nulla che non sia la cancellazione di tanti diritti, il consolidamento del potere delle oligarchie, l’individuazione dell’uomo della provvidenza, l’erogazione privilegio a qualche ricco padrone o lo sperpero di miliardi per acquistare strumenti di morte.

Giorgio Langella 

Fonte: Pdci.it

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top