Afghanistan. Ancora violenze a Kabul, il Paese è in fiammeTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Afghanistan. Ancora violenze a Kabul, il Paese è in fiamme

Ancora violenze e sangue a Kabul dove per il secondo giorno si sono udite raffiche di mitra e diverse esplosioni presso la sede della Commissione Elettorale Indipendente afghana. In vista delle elezioni presidenziali dell’8 aprile, l’Afghanistan è ancora lontano dalla pacificazione.

Esiste ancora qualcuno che sostiene che la Nato, in Afghanistan, abbia fatto del bene. Bisognerebbe farlo parlare con Gino Strada, uomo che in Afghanistan ha vissuto e lavorato, salvando la vite con i suoi ospedali da campo a centinaia di persone, spesso innocenti, ferite e colpite dai bombardamenti. A Kabul l’8 aprile si terranno le elezioni presidenziali, elezioni chiave dal momento che decideranno il futuro del martoriato Paese, dove la pace non è mai arrivata negli ultimi quindici anni. Per il secondo giorno intanto si sono uditi  spari e diverse esplosioni nel cuore di Kabul, questa volta in prossimita’ della sede della Commissione Elettorale Indipendente afghana. A riferirlo le stesse fonti della Commissione, con la notizia che è stata poi confermata anche da Sayed Gul Agha Hashemi, capo della polizia criminale cittadina. Secondo le prime ricostruzioni un commando di terroristi armati avrebbe fatto irruzione in un edificio adiacente, dal quale hanno cominciato a tenere sotto tiro gli uffici della Commissione.  Proprio ieri nella capitale dell’Afghanistan un commando di Talebani aveva attaccato una foresteria in uso all’Ong americana ‘Roots of Peace’, facendosi aprire la strada da un kamikaze. Gli aggressori erano poi stati tutti eliminati al termine di un lungo assedio. E intanto i civili innocenti continuano a morire senza sosta.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top