Afghanistan. Attacco a un hotel, 13 i morti | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Afghanistan. Attacco a un hotel, 13 i morti

Un gruppo di talebani armati di lanciarazzi e mitragliatrici ha assaltato un hotel di Kabul presso il lago Qargha. A quel punto uno dei terroristi si è fatto esplodere. Nella rivendicazione i talebani hanno accusato “ricchi afghani e stranieri” di fare feste selvagge a base di alcol. Si tratta dell’ennesimo attacco dei talebani alle forze di sicurezza afghane nell’ultimo mese, segno inequivocabile del fallimento completo della missione militare della Nato in Afghanistan.

Ancora una notte di terrore a Kabul, Afghanistan, dopo che un commando di talebani ha assaltato un hotel rinomato nella zona del lago Qargha, a pochi chilometri dalla capitale. L’hotel solitamente è frequentato da stranieri, e d è noto nella regione per essere uno dei pochi luoghi dove si vendono abitualmente alcolici. Poco prima di sera alcuni talebani armati di giubbotto esplosivo, lanciarazzi e mitragliatrici ha assaltato la hall dell’albergo, sequestrando tutti gli ostaggi.Nella rivendicazione dell’attentato i terroristi se la sono proprio presa contro le “feste selvagge” a base di alcol, pòerchè contrarie allo spirito dell’Islam. Gli attentatori erano tre secondo le prime ricostruzioni, e uno di loro si sarebbe fatto esplodere nelle fasi iniziali dell’attacco, uccidendo quattro civili, cinque militari,  tre guardie di sicurezza e un poliziotto. Dopo l’esplosione. avvenuta verso le 23,00 locali, si sarebbe scatenato il caos, con una violenta battaglia nel buio della notte tra talebani e forze di sicurezza. A quel punto i due sopravvissuti si sono asserragliati dentro l’hotel, prendendo come ostaggi donne e bambini. Al momento dell’attacco dentro l’hotel si trovavano diversi  civili che stavano partecipando forse  a un matrimonio. Il portavoce dei talebani però, Zabihullah Mujahid, ha dichiarato che l’hotel era invece pieno di stranieri militari e diplomatici, inviati da qualche responsabile amministrativo da Kabul. Le forze di sicurezza hanno comunque atteso l’alba prima di intervenire, anche perchè nella notte sarebbe stato difficile assicurare l’incolumità degli ostaggi. Alla fine l’operazione delle forze speciali si è conclusa con il salvataggio di tutti e 18 gli ostaggi e l’uccisione dei due talebani.  Negli ultimi giorni gli attacchi dei talebani si erano peraltro fatti molto insistenti, al punto che una serie di attacchi contro l’esercito afghano e le forze Nato aveva causato ben 32 morti, di cui 20 tra l’esercito afghano e le truppe americane. Si tratta dell’ennesimo fatto di sangue nel giro di pochi giorni, e ormai a distanza di dieci anni dall’inizio della guerra si può sostenere a chiare lettere che la missione militare in Afghanistan è ormai completamente fallita.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top