Afghanistan. Gelo tra Kabul e Stati Uniti sul rapporto coi talebaniTribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Afghanistan. Gelo tra Kabul e Stati Uniti sul rapporto coi talebani

Il governo di Kabul ha annunciato oggi di aver sospeso i negoziati con gli Stati Uniti per un accordo bilaterale sulla sicurezza. Il motivo? troppe contraddizioni tra quanto dichiarato a parole e quanto dimostrato coi fatti da parte della Casa Bianca nei confronti dei rapporti coi talebani.

Photo Credit: Reuters / Mohammad Ishaq

La pazienza è una dote preziosa, ma dopo un pò finisce. Ne sanno qualcosa in Afghanistan dove il governo di Kabul ha deciso di interrompere i negoziati in atto con gli Stati Uniti in merito al processo di pace con i talebani. In dichiarazioni alla stampa il portavoce del presidente Karzai ha spiegato che “durante una riunione di emergenza il presidente Hamid Karzai ha deciso di sospendere il negoziato con gli Usa a causa delle dichiarazioni diffuse e le iniziative invece intraprese riguardo al processo di pace dopo l’apertura di un ufficio politico dei talebani in Qatar“. In sostanza Washington ha ufficialmente affermato a parole di voler sostenere un processo di pace guidato da afghani, ma nella prassi ha annunciato ieri la partenza verso Doha, Qatar, dell’inviato speciale per l’Afghanistan e Pakistan, James Dobbins, per negoziati diretti con i talebani.  Intanto la situazione in Afghanistan rimane esplosiva con quattro soldati americani che sono rimasti uccisi nel corso di un attacco contro la base aerea di Bagram, circa sessanta chilometri a nord di Kabul. I militari sono rimasti uccisi sotto il lancio di razzi o di colpi di mortaio sparati da insorti. L’attacco arriva a poche ore dall’annuncio dei talebani di voler riprendere il dialogo con il governo afgano e gli Usa. I soldati americani in Afghanistan sono ancora circa 66.000, e negli ultimi anni la situazione non è per nulla migliorata e la maggioranza degli afghani continua a guardare con ostilità alla presenza degli americani nel Paese. Inoltre tutti gli afghani che non sono d’accordo con i talebani si trovano del tutto spiazzati nel vedere il modo ondivago ed equivoco con cui la Casa Bianca sta gestendo la situazione.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Un commento

  1. Appena l’ultimo occupante NATO avrà lasciato l’Afghanistan Karzai finirà a penzolare da un lampione di Kabul come toccò all’epoca a Najibullah…

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top