Afghanistan. Nuovo massacro di civili griffato NatoTribuno del Popolo
mercoledì , 26 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Afghanistan. Nuovo massacro di civili griffato Nato

Dodici civili sono rimasti uccisi nel distretto di Shigal, nella provincia di Kunar, a causa di un bombardamento della Nato.

Sono oltre dieci anni che le bombe della Nato continuano a massacrare il popolo afghano, ma, evidentemente,  si è ancora lontani, anzi lontanissimi, dalla fine della sofferenza dell’Afghanistan. Osama Bin Laden, dicono, è stato ucciso, ma il suo cadavere non è mai stato mostrato, altro elemento che induce a pensare che la presenza della Nato in Afghanistan, evidentemente, abbia ben altre finalità oltre alla cosiddetta “lotta al terrore”. L’ultimo massacro griffato Nato è avvenuto nelle scorse ore nella zona est dell’Afghanistan, dove un raid aereo condotto dalle forze Nato ha ucciso dieci bambini e due donne. La notizia è stata diramata dalla Bbc, che ha citato proprie fonti sul terreno. A seguito del bombardamento sarebbe crollato il tetto di alcune case di civili, seminando morte e disperazione. La Nato si è limitata a confermare un suo intervento di sostegno in risposta a una richiesta delle forze della coalizione a Shigal precisando solo di “essere al corrente di alcuni feriti”. Ancora una volta quindi la Nato sembra essere del tutto sorda e insensibile alle morti di civili afghani, una situazione vergognosa sotto gli occhi della comunità internazionale, che però è gestita, nel più grande dei conflitti di interesse della storia, proprio dalla Nato. In questo contesto gli Stati Uniti continuano a permettersi di giudicare i paesi stranieri sulla base di una presunta loro aderenza a questo o quel principio di democrazia. Peccato che le forze armate statunitensi da anni, tra Pakistan, Iraq e Afghanistan, sono considerate alla stregua di invasori che continuano, ormai quasi quotidianamente, a colpire la popolazione civile.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top