Al Baghdadi creatura degli Usa. Lo sostiene SnowdenTribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Al Baghdadi creatura degli Usa. Lo sostiene Snowden

Al Baghdadi creatura degli Usa. Lo sostiene Snowden

Al Baghdadi, il leader dell’Isis, ovvero il gruppo jihadista estremista che vuole formare un califfato tra Iraq e Siria, sarebbe al soldo degli Stati Uniti. Edward Snowden però ha reso pubblico un documento dell’Nsa che rivelerebbe come Al Baghadi sia in realtà stato formato dai servizi americani e israeliani proprio per dirigere l’Isis. Altro che guerra al terrore…

Se volete capire bene come mai Edward Snowden rimarrà ancora a lungo a vivere in Russia vi basterà leggere attentamente quanto successo in merito all’Isis in Medio Oriente. Secondo un documento dell’Nsa reso pubblico proprio da Snowden sarebbe emerso che l’Isis sarebbe niente altro che una creatura dei servizi segreti occidentali, e anche anche il suo capo, il temibile Abu Bakr Al Baghdadi, altro non sarebbe che uomo al soldo dei servizi israeliani e americani, già detenuto proprio dagli Stati Uniti a Camp Bucca nel 2004. Secondo il documento di Snowden insomma, i servizi britannici, americani e israeliani sarebbero direttamente responsabili della creazione dello Stato Islamico d’Iraq e Siria (Isis), una organizzazione estremista e terroristica nata portando tutti i fanatici del mondo nello stesso posto, ovvero il nord della Siria strappato a Damasco mediante violenze inenarrabili. Secondo il “Gulf Daily News”, dietro alla figura di Al Baghdadi ci sarebbe il Mossad, che avrebbe addestrato in prima fila molti dei soldati dell’Isis. In sostanza Israele avrebbe appoggiato l’Isis per creare la percezione di una minaccia forte ai propri confini, anche se la notizia è stata smentita dal diario personale dell’ex primo ministro israeliano Moshe Sharett, il quale ha affermato che Tel Aviv non ha mai preso sul serio la minaccia musulmana alla propria sicurezza nazionale. Ma vere o false che siano le voci su Al Baghdadi abbiamo sufficienti elementi in mano per sostenere che se non altro fino a pochi mesi fa nessuno in Occidente prendeva sul serio l’Isis, al contrario, le cancellerie occidentali probabilmente leggevano con con soddisfazione di attacchi contro l’esercito siriano. Ora l’Isis ha attaccato l’Iraq, guardacaso altro paese allineato con Damasco e Teheran, guardacaso tutte guerre contro avversari storici di Stati Uniti e Israele.

Fonti Utili:

http://www.lindro.it/politica/2014-07-25/136080-israele-palestina-nodi-foglie-e-foreste

http://www.tunisienumerique.com/snowden-abou-bakr-al-baghdadi-est-un-pur-produit-des-la-cia-et-du-mossad/229611

http://www.gulf-daily-news.com/NewsDetails.aspx?storyid=381153

 

 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top