Anonymous dichiara guerra all'IsisTribuno del Popolo
mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Anonymous dichiara guerra all’Isis

Anonymous, gruppo di attivisti online diventato celebre negli ultimi anni, ha dichiarato guerra allo Stato Islamico spegnendo centinaia di profili Facebook e Twitter appartenenti a membri del Califfato. Gli hacker hanno deciso di attaccare l’Isis all’indomani della strage perpetrata ai danni dei giornalisti parigini dello Charlie Hebdo. 

Anonymous mantiene le promesse. All’indomani della terribile strage nella redazione del giornale satirico #CharlieHebdo, proprio il collettivo di hacker aveva deciso di dichiarare guerra allo Stato Islamico. E dire che proprio l’Isis si è connotato sempre di più utilizzando il web come proprio campo d’azione, basti pensare al reclutamento che avviene quotidianamente su siti jihadisti e ai video sempre moderni e ben curati che vengono diffusi sapientemente dai membri del Califfato. Proprio per questo Anonymous ha deciso di colpire lo Stato Islamico proprio sul web e lo ha fatto dando seguito alle minacce che aveva lanciato all’indomani della strage di Parigi. Gli attivisti di Anonymous infatti hanno “spento” centinaia di profili Facebook e Twitter appartenenti a militanti dell’Isis e hanno diffuso un video venerdì nel quale spiegano il loro obiettivo, ovvero quello di annientare lo Stato Islamico.

Siamo hacker, attivisti, agenti, spie o magari il ragazzo della porta accanto…amministratori, dipendenti, commessi, disoccupati, ricchi e poveri”, comincia così il video preparato da Anonymous, “siamo  musulmani, cristiani, ebrei“, un video che dichiara letteralmente guerra allo Stato Islamico: “Voi siete il virus, noi l’antidoto“. E non è finita qui dal momento che Anonymous ha deciso di portare al Califfato una guerra totale, e infatti il collettivo ha dichiarato di voler combattere i siti jihadisti, di voler rubare le loro mail e i loro account, rendendo così impossibile l’utilizzo del web ai militanti dell’Isis che proprio sul reclutamento via internet hanno basato gran parte del loro proselitismo sui giovani occidentali. “Da ora in avanti non ci sarà più un posto sicuro per voi online. Perché voi siete il virus, noi siamo l’antidoto. Noi possediamo Internet“, ha dichiarato la voce metallica del videomessaggio pubblicato da Anonymous.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/35570040@N03/3712630001″>?</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>(license)</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top