Argentina. Finalmente aperti al pubblico gli archivi segreti della dittaturaTribuno del Popolo
venerdì , 24 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Argentina. Finalmente aperti al pubblico gli archivi segreti della dittatura

L’Argentina ha annunciato l’apertura al pubblico gli archivi segreti delle giunte militari della dittatura ritrovati nel 2013 in un edificio dell’aviazione. 

Operazione trasparenza in Argentina dove il governo ha deciso di aprire al pubblico gli archivi segreti della dittatura che ha insanguinato il Paese dal 1976 al 1983, archivi che sono stati ritrovati nel novembre 2013 all’interno di un edificio appartenente all’aviazione argentina. Il ministero della Difesa ha preso la storica decisione di rendere consultabili pubblicamente oltre 1500 cartelle di documenti, tutti peraltro digitalizzati, ritrovati all’interno del famigerato “Palazzo Condor” di Buenos Aires. I documenti ritrovati sono tutti stati analizzati nel dettaglio dalla Segreteria per i Diritti Umani e si è deciso di metterlo a disposizione della giustizia argentina per indagare contro i crimini commessi durante la dittatura, crimini particolarmente efferati e perlopiù rimasti senza punizione alcuna. Tra i documenti figurano 280 atti originali delle riunioni della cupola militare negli anni della dittatura e le liste nere di intellettuali e artisti stilate dal regime. Per colpa di quelle liste migliaia e migliaia di attivisti, artisti, giovani argentini sparirono, stiamo parlando dei “desaparecidos”, un crimine vergognoso e impunito che insanguinò le strade dell’Argentina per sette anni. Nelle liste nere figurano i nomi di 331 artisti, intellettuali e giornalisti segnalati come “pericolosi”. Tra questi, gli attori Norma Aleandro, Federico Luppi e Héctor Alterio, gli scrittori Julio Cortázar, María Elena Walsh e Osvaldo Bayer, e la cantante Mercedes Sosa.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/libertinus/112842786/”>Libertinus</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top