Atene. Allarme "fascismo" in Grecia | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Atene. Allarme “fascismo” in Grecia

Dopo le ultime aggressioni subite da parte di gruppi di immigrati e la decisione draconiana di Atene di reprimere duramente l’immigrazione clandestina, sale la tensione nel paese ellenico, già duramente provato dalla crisi.

‎”Ci sono bande di fascisti che prentendono di amministrare la legge a modo loro“: questo il disperato allarme del sindaco di Atene Giorgos Kaminis, un’appello che almeno per il momento è rimasto inascoltato. Un rigurgito di estrema destra si sta facendo strada nel cuore dell’Europa, con buona pace della Merkel e della Bce che, indirettamente (mica tanto) hanno causato tutto ciò. Negli ultimi mesi in Grecia i reati per xenofobia e le operazioni di polizia contro gli immigrati clandestini hanno inasprito un problema che era già stato evidenziato dal successo elettorale del partito neonazista Alba Dorata.. A lanciare l’allarme è un’organizzazione per i diritti umani, la Migrant Workers’ Association, ma anche l’Alto  Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati aveva sollevato il problema, sottolineando i pochi sforzi del governo greco nel contenere l’ondata xenofoba. Del resto il governo di Samaras sembra inseguire a destra l’elettorato, e ha posto in cima all’agenda la lotta all’immigrazione clandestina, ignorando altre tematiche come quelle inerenti il sociale e il futuro dei giovani.“Negli ultimi sei mesi, dalle testimonianze che abbiamo raccolto, più di 500 persone hanno detto di aver subito attacchi fascisti”, ha spiegato a Euronews Javied Aslam, presidente della comunità pachistana in Grecia e membro della Migrant Workers’ Association, “Prima ci sono stati gli attacchi verbali, poi i tirapugni e le mazze, ora ci sono i coltelli. Nelle scorse tre settimane più di venti persone sono state accoltellate”. E così mentre coloro che hanno affamato la Grecia e l’hanno portata sull’orlo del precipizio non faranno un giorno di galera, ben 1650 immigrati clandestini sono stati arrestati dalle autorità. Per protestare alcuni  immigrati hanno organizzato una manifestazione antifascista ad Atene. La manifestazione si è svolta pacificamente ed è stata colorata, rumorosa e partecipata. La situazione in Grecia però è esplosiva e presto il rischio di scontri tra bande potrebbe diventare una triste realtà. Il governo a parte sua preferisce colpire gli immigrati e non i neofascisti che ormai in Grecia agiscono alla luce del sole.

VAI SULLA PAGINA FACEBOOK 

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top