Austria. Il muro al Brennero è solo propaganda?Tribuno del Popolo
venerdì , 21 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Austria. Il muro al Brennero è solo propaganda?

Fa discutere la proposta austriaca di costruire una recinzione tra Italia e Austria e introdurre nuovi controlli su auto e treni al Brennero,e la legge varata a Vienna che restringe i diritti dei rifugiati politici. Solo propaganda o un anticipo del futuro dell’Europa?

In tanti si sono sconcertati per la decisione del governo austriaco di costruire una barriera al confine tra Italia e Austria e introdurre nuovi controlli su tutte le auto e i treni in transito. Si parla di tensione tra Italia e Austria ma la realtà è che senza una soluzione sistemica al problema dei migranti difficilmente si potrà evitare che sarà proprio questo il futuro dell’Europa visto che le forze dell’estrema destra xenofoba stanno guadagnando terreno ovunque. Vienna ha inoltre approvato una nuova legge che pone restrizioni ai rifugiati politici e permette alle autorità di rifiutare al confine le richieste di asilo dei migranti oltre che permette di dichiarare lo stato di emergenza. Resta da capire se non si tratti semplicemente di propaganda dal momento che l’estrema destra in Austria è in ascesa e i partiti di centrodestra e centrosinistra non vogliono perdere consensi. Del resto il piano austriaco era stato criticato oltre che dal governo italiano anche dall’Unione Europea ma sono molti gli osservatori che pensano che queste misure siano state condizionate dalla vittoria elettorale del 24 aprile del partito di estrema destra FPÖ con il candidato Norbert Hofer che è ha acquisito molta popolarità ed è noto per le sue posizioni anti-immigrazione. Visto che ci sarà il ballottaggio in molti credono che il governo voglia semplicemente sparare alto ma come detto poco sopra la sensazione è che la situazione peggiorerà, e non solo in Austria. Senza una reale cooperazione tra i paesi infatti il rischio è semplicemente che prima o dopo l’Ue collassi sotto l’urto della crisi dei migranti o di un’altra crisi che potrebbe sopraggiungere. L’edificio scricchiolante dell’Ue potrebbe a quel punto collassare con esiti imprevedibili e il ritorno degli interessi nazionali, con tutto quello che ne consegue.

Photo Credit

Tribuno del Popolo.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top