Bangladesh. Inferno nella fabbrica: 124 morti | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 30 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Bangladesh. Inferno nella fabbrica: 124 morti

Gravissimo incidente in Bangladesh dove in una fabbrica di vestiti della capitale Dacca 124 persone hanno trovato la morte intrappolate nei piani alti a causa di un’incendio. 

In pieno XXI secolo, in un mondo ormai proiettato verso la modernità, si muore ancora sul posto di lavoro. Di solito noi siamo abituati a tragici incidenti ma che riguardano quasi sempre persone singole, per questo mancano le parole per commentare un fatto grave come quello accaduto nella periferia di Dacca, in Bangladesh. La tragedia si è consumata all’interno della Tazreen Fashion, fabbrica a nove piani che produce da anni abbigliamento per l’esportazione verso grandi catene americane come Walmart.  Secondo il quotidiano bengalese The Daily Star, al momento dell’incendio circa 200-250 operai erano al lavoro per il turno serale nei diversi piani dell’edificio. L’ultimo bilancio ufficiale parla di 124 morti, ma i soccorritori sono ancora impegnati a perlustrare l’edificio.”Le fiamme si sono sviluppate al piano terra dove erano immagazzinate grandi quantità di cotone“, ha detto Monsur Khaled, un responsabile di un’unità di crisi dell’Associazione del Bangladesh dei produttori e esportatori di abbigliamento (Bgmea). L’incendio ha quindi impedito agli operai di scappare dall’edificio. A quel punto è divampato il panico e diversi dipendenti in preda al panico hanno preferito gettarsi dalle finestre. Una cinquantina di persone invece sono riuscite a essere tratte in salvo dai pompieri. Quello di oggi comunque non è il primo incidente di questo tipo che si verifica in Bangladesh, dove quasi sempre le norme di sicurezza restano lettera morta, gli impianti elettrici sono difettosi, e le fabbriche sovraffollate. Nello stesso distretto di Ashulia, dove è concentrata la produzione tessile, un incendio di un’altra fabbrica di abbigliamento due anni fa aveva causato la morte di  25 operai. L’industria tessile, dedicata quasi tutta all’esportazione negli Usa e in Europa, impiega circa 2 milioni di persone.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top