Berlusconi. Arriva la condanna a due anni di interdizione per i Diritti TvTribuno del Popolo
giovedì , 21 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Berlusconi. Arriva la condanna a due anni di interdizione per i Diritti Tv

Alla fine è arrivata la tanto attesa sentenza per la pena accessoria dei giudici della Corte d’Appello di Milano contro Berlusconi, ed è una sentenza di condanna a due anni di interdizione dai pubblici uffici nell’ambito dei diritti tv.

Alla fine la decisione dei giudici della Corte di Appello di Milano chiamati a rimodulare al ribasso la pena accessoria relativa all’inchiesta sui diritti tv è arrivata, una condanna per due anni di interdizione dai pubblici uffici a Silvio Berlusconi. Il collegio presieduto da Arturo Soprano ha accolto la richiesta del procuratore generale, Laura Bertolè Viale, e ha condannato Berlusconi dopo la decisione della Cassazione del primo agosto scorso, modificando così l’esclusione dai pubblici uffici inflitta all’ex premier in primo e secondo grado. La difesa di Berlusconi ha provato a far ridurre di un anno la pena accessoria, ma senza successo. Ora l’ex premier potrà ricorrere in Cassazione contro il verdetto. In aula era presente l’avvocato Niccolò Ghedini e non il professor Franco Coppi, sostituito dal collega di studio Roberto Borgogno. In apertura d’udienza il procuratore generale ha chiesto che “per ragioni legate alla sicurezza si escluda la presenza di strumenti televisivi” e sia consentito ai numerosi giornalisti presenti di utilizzare soltanto “taccuino e penna“. Insomma un bel colpo per Silvio Berlusconi, anche se la conferma dell’interdizione a due anni era in qualche modo nell’aria. 

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/ncaranti/5245835707/”>Niccolò Caranti</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top