Berlusconi incontra i suoi "falchetti"Tribuno del Popolo
venerdì , 24 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Berlusconi incontra i suoi “falchetti”

Silvio Berlusconi ha incontrato 150 “giovani falchi” nella nuova sede romana di Forza Italia convocati da Daniele Santanchè. L’ennesima occasione per rilanciare la sua sfida a Letta e al governo.

Daniela Santanchè ha pensato bene di convocare 150 “giovani falchi” nella nuova sede di Roma di Forza Italia. I giovani sono stati subito soprannominati “falchetti” proprio perchè l’incontro è stato organizzato dalla Santanchè, nota per essere una delle più estremiste all’interno di Forza Italia. E’ stata un’occasione per Silvio Berlusconi di lanciare le ennesime frecciate contro il governo e per rilanciare la sua lotta politica. Come un vero Raìs, il Cavaliere non riesce a rendersi conto di quanto possa apparire grottesco il suo tentativo di rimanere a galla a tutti i costi a dispetto dell’età non più giovane. Berlusconi ha comunque colto l’occasione per raccontare come il presidente del Partito Popolare Europeo gli abbia chiesto di non togliere il sostegno al governo Letta perchè si rischierebbero danni in Italia ed Europa. “Dovrei essere in pensione ma difendo libertà“, ha detto Berlusconi ai suoi giovani sostenitori, “Alla bella età che ho, dovrei essere in pensione già da tredici anni: pensavo di sedermi sulle panchine dei giardinetti pubblici ma sono ancora qui, giovane nel cuore e nei propositi e determinato ancora una volta a scendere in campo per questa meravigliosa parola laica che è la difesa della libertà“. Insomma l’ennesimo film che viene riproposto ormai da vent’anni, le stesse parole e le stesse promesse che vengono ripetute come un mantra, e che evidentemente trovano sempre “allocchi” pronte a prenderle sul serio.Siamo in campo, siamo qui a combattere per un Paese che amiamo, un Paese che vorremmo diverso da quello che è oggi, da quello che potrebbe essere se dovesse vincere la sinistra“, ha poi aggiunto confermando la propria malafede dal momento che negli ultimi vent’anni Berlusconi è colui che ha governato di più, ed è uno dei principali responsabili della distruzione del Paese. E all’interno del centrodestra si sta andando verso un scontro tra le due anime, con Fabrizio Cicchitto, ospite di Omnibus su La7, che ha avvertito: “Se si vuole ragionare per poter evitare uno scontro, questo Consiglio nazionale dovrebbe essere annullato, ma allo stato attuale non ho sentito cose di questo tipo“; e poi ancora: “Nessuno  può pensare di fare il furbo e cioè fare il Cn, smontare il Pdl, fare un partito con a guida un uomo solo e risolvere il problema del rapporto governo-decadenza il 27: questo sarebbe un percorso impossibile, un falso compromesso, un imbroglio“. Insomma secondo i “moderati” bisogna continuare a tenere in piedi il Governo Letta per fare le riforme istituzionali e la riforma elettorale. 

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/eppofficial/4462836311/”>European People’s Party – EPP</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top