Berlusconi: "Miei figli si sentono come gli ebrei sotto il nazismo"Tribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Berlusconi: “Miei figli si sentono come gli ebrei sotto il nazismo”

Berlusconi: “Miei figli si sentono come gli ebrei sotto il nazismo”

Ennesima provocazione di Berlusconi che in un passaggio del nuovo libro di Bruno Vespa ha dichiarato: “I miei figli dicono di sentirsi come dovevano sentirsi le famiglie ebree in Germania durante il regime di Hitler. Abbiamo davvero tutti addosso”. Prevedibili e condivisibili le inevitabili polemiche, con Berlusconi che ormai non sa più cosa inventarsi per uscire dall’angolo. 

Non smette mai di sorprendere e di inquietare il Cavaliere Silvio Berlusconi che, in un passaggio del nuovo libro di Bruno Vespa, ha rilasciato l’ennesima dichiarazione shock: “I miei figli dicono di sentirsi come dovevano sentirsi le famiglie ebree in Germania durante il regime di Hitler. Abbiamo davvero tutti addosso”, con un chiaro riferimento alla presunta persecuzione giudiziaria da lui subitaSarebbe anche inutile commentare oltre, ma verrebbe da chiedersi dove ha studiato la storia Silvio Berlusconi, lo stesso che ha dichiarato che Mussolini, in fondo, “non ha mai ucciso nessuno“. Forse bisognerebbe ricordargli che gli ebrei sotto il Terzo Reich sono stati uccisi e deportati a milioni, quindi il suo paragone oltre a essere completamente sbagliato, è anche clamorosamente fuori luogo. Comprensibili le inevitabili reazioni della comunità ebraica romana con il presidente Riccardo Pacifici che ha dichiarato a Skytg24: Berlusconi non deve delle scuse agli ebrei, ma a se stesso. Rimango basito il suo è un paragone fuori luogo. Forse sarebbe interessante sentire direttamente i figli“. Durissimo anche Marcello Pezzetti, storico dell’ebraismo e direttore della Fondazione per il Museo della Shoah: ”Dio mio no, ma come si fa a dire una cosa simile, una stupidità del genere? Non è possibile. E’ una dichiarazione assurda, sostenere una cosa del genere è anche antistorico” [Fonte Repubblica]. Duro anche Niki Vendola che ha definito su Twitter “Agghiacciante” il paragone operato da Berlusconi, ma gli ha fatto eco anche il Pd con Danilo Leva, responsabile Giustizia. Ancora più incredibili invece le reazioni del Pdl, come al solito tutte volte a cercare di giustificare l’ingiustificabile. Gabriella Giammanco, deputata Pdl, ha infatti definito quello di Berlusconi un semplice sfogo di un padre di famiglia “legittimamente turbato e preoccupato per i suoi cari“.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/lorenzopierini/3506384537/”>CiuPix</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top