Berlusconi resta e rilancia: "resto capo del centrodestra"Tribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Berlusconi resta e rilancia: “resto capo del centrodestra”

Silvio Berlusconi non ha alcuna intenzione di farsi da parte e ha annunciato che guiderà la futura battaglia del centrodestra in prima persona. Marina Berlusconi dovrà quindi aspettare…

Photo Credit

C’è chi dice che senza Silvio Berlusconi il centrodestra italiano verrebbe spazzato via. Forse un’affermazione un pò esagerata ma, a ben guardare, non sembra esserci nessuno dello stesso livello del Cavaliere che potrebbe raccogliere la sua pesantissima eredità. Ma non ce ne sarà bisogno, almeno per il momento, perchè Berlusconi ha fatto sapere di voler guidare la battaglia del Pdl in prima persona. Marina Berlusconi dovrà quindi aspettare, almeno per ora: “Io resisto! non mollo. State tranquilli che non mi faccio da parte, resto io il capo del centrodestra“, ha annunciato il Cavaliere che ha esortato la sua truppa ad andare “avanti con coraggio. Non vi farò fare assolutamente brutte figure“. All’interno del Pdl è prevalsa quindi la linea dei “falchi”, e in molti sperano che il pressing effettuato su Napolitano dia i suoi frutti: “Da Napolitano ci aspettavamo di più“, ha detto il presidente dei senatori del Pdl Renato Schifani, mentre Santanchè ha bollato come “irricevibile,  in politichese, e drammatica per la democrazia la nota del presidente“. C’è anche chi come Cicchitto vorrebbe ancora provare la mediazione del Colle, ma il nodo per il Pdl resta, almeno per l’immediato, quello di rinviare il voto in Giunta per le elezioni, cercando di rinviare il voto e facendo largo alle interpretazioni che non considerano il giudizio di incandidabilita’ valido retroattivamente. E il Pd? il Pd ovviamente resta nervoso, e il Pd ha provato a fare fronte comune e a respingere la suggestione di affondare il governo del Pdl. “Il Pd comunque voterà la decadenza da senatore di Silvio Berlusconi” ha dichiarato Gianni Pittella, candidato alla segreteria. Chiaramente questa presa di posizione da parte del Pd ha scatenato la rabbia di Renato Brunetta: “L’atteggiamento del Pd è pregiudiziale“. “Nei ragionamenti del Pd c’è un sovraccarico di ipocrisia che rischia di pesare sulla stabilità dell’esecutivo“, ha rincarato la dose Osvaldo Napoli. Insomma alternative al governo in carica secondo il Pdl non esistono, e come dare loro torto dal momento che con il governo attuale il Pdl riesce nei fatti a condizionare l’esecutivo a piacimento?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top