Boateng si confessa:"Contento di aver scelto il Ghana e non la Germania" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 24 novembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Boateng si confessa:”Contento di aver scelto il Ghana e non la Germania”

Difficile trovare idoli nel mondo di oggi, ancor meno nel mondo del calcio. Kevin Prince Boateng però rischia di diventarlo per tutti coloro che, per un motivo o per un altro, proprio non sopportano l’atteggiamento arrogante e cinico di Angela Merkel nei confronti dei paesi in difficoltà.

Kevin Prince Boateng oggi è un affermato calciatore del Milan, osannato da milioni di tifosi, e considerato uno dei giocatori potenzialmente più forti in circolazione. Boateng gioca per la nazionale del Ghana, una decisione presa molti anni fa e che lo separò per certi versi dal fratello Jèrome, rimasto fedele fino in fondo alla Germania, di cui ha scelto di indossare la maglia bianca della nazionale. Kevin però ora a distanza di anni non rinnega la sua scelta di giocare per il Ghana, anzi. In un’intervista al settimanale “Chi”, Boateng, di padre ghanese e madre tedesca, ha deciso di fare chiarezza sul suo passato e sulle sue convinzioni: “Io ho preferito accettare la proposta di giocare con il Ghana, rifiutando la maglia tedesca; Jèrome, invece, è rimasto fedele alla Germania. Ma se tornassi indietro, rifarei quella scelta. Tornare a giocare con i colori tedeschi? No, troppo tardi. Non si torna indietro”. Poi un retroscena: anni fa la Merkel in persona aveva chiesto a Boateng di prendere un tè insieme, ma Kevin Prince si trovava in vacanza, e pensò bene di rifiutare ,”Però non è detto che il tè con lei, prima o poi, non lo prenda”, ha aggiunto. Del resto la sua infanzia a Berlino Kevin Prince non se la ricorda nel modo migliore: “Ogni giorno ero costretto a misurarmi con zingari, romeni, arabi, croati, russi, albanesi, gente con un pelo sullo stomaco così. Avevo due possibilità: o diventare un delinquente o provare a giocare a calcio. Ho scelto la seconda opzione e mi è andata bene”. Insomma non tutti sognano di “essere tedeschi” e di giocare per la Germania, almeno, non Kevin Prince.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top