Bolivia, Cuba e Ecuador uniti per difendere il Venezuela dall'imperialismoTribuno del Popolo
domenica , 22 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Bolivia, Cuba e Ecuador uniti per difendere il Venezuela dall’imperialismo

Bolivia, Cuba e Ecuador uniti per difendere il Venezuela dall’imperialismo

Secondo l’agenzia ABI News, i leader di Bolivia, Cuba ed Ecuador avrebbero fatto un appello alla comunità internazionale per difendere il Venezuela  dall’imperialismo che vorrebbe “distruggere la rivoluzione bolivariana di Chavez”. 

Che in Sudamerica il Venezuela abbia molti amici è risaputo. E non era scontato dal momento che in Venezuela negli ultimi mesi la rivolta antigovernativa foraggiata dall’Occidente continua a occupare le prime pagine dei giornali e dei notiziari. I leader si Bolivia, Cuba ed Ecuador hanno, secondo l’agenzia ABI, dichiarato alla comunità internazionale la necessità di difendere Caracas dall’imperialismo che vorrebbe distruggere la rivoluzione democratica operata da Hugo Chavez. “Pensano di distruggere la rivoluzione bolivariana e di deporre il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, e utilizzano armi non convenzionali per ottenere questo obiettivo“, ha detto Raul Castro parlando nel corso del meeting delle organizzazioni sociali del G77 in Bolivia. Gli ha fatto eco il presidente dell’Ecuador, Rafael Correa, che ha chiamato tutti i paesi dell’America Latina a difendere il Venezuela: “Difendendo il Venezuela noi proteggeremo la Bolivia e tutta l’America.“. A sua volta anche Evo Morales, presidente della Bolivia, ha detto chiaramente che se la politica americana nei confronti di Caracas non dovesse cambiare, “il Venezuela e l’America Latina diventeranno un nuovo Vietnam“. Maduro ha ringraziato i presidenti di Cuba, Bolivia ed Ecuador e ha invitato la Casa Bianca a rivedere la sua politica estera orientata a minare il governo venezuelano di Caracas.: “Noi stiamo affrontando una cospirazione per dividere il nostro Paese portata avanti con violenza e reiterando il bisogno di un intervento internazionale con il solo obiettivo di ottenere il più grande paese pieno di petrolio al mondo”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top