Bolivia su tutte le furie dopo il caso Morales: "Le scuse non bastano"Tribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Bolivia su tutte le furie dopo il caso Morales: “Le scuse non bastano”

La Bolivia è andata su tutte le furie per il “caso Morales”, ovvero il dirottamento del presidente boliviano a Vienna per il timore che vi fosse a bordo Edward Snowden.

Photo Credit David Choquehuanca (AFP Photo/Aizar Raldes)

“Le scuse dell’Unione Europea per il blocco aereo che ha costretto l’aereo del presidente boliviano ad atterrare non sono abbastanza”, parola del ministro degli Esteri della Bolivia, David Choquehuanca, che ha indirettamente confermato che la Bolivia ha ricevuto le scuse ufficiali anche di Italia e Portogallo, che si uniscono quindi a quelle di Spagna e Francia. “Non solo la Spagna ha mandato scuse verbali, anche Portogallo e Italia hanno mandato messaggi di scuse per le loro azioni”, ha detto Choquehuanca alla conferenza stampa della capitale boliviana La Paz. Secondo il ministro boliviano le scuse non sarebbero abbastanza e i quattro paesi doverebbero identificare i responsabili e punirli in modo che un incidente simile non accada di nuovo. Ha anche aggiunto che le scuse verranno analizzate dal governo boliviano, aggiungendo che i paesi in questione dovranno riparare ai danni fatti al presidente. Dopo aver partecipato a un summit sull’energia a Mosca, il presidente Morales si era imbarcato su un aereo per La Paz ed è stato costretto a fermarsi a Vienna il 2 luglio perchè Italia, Spagna, Francia e Portogallo hanno tutti chiuso il loro spazio aereo sulla base di sospetti che fosse a bordo Snowden. Tutta l’America Latina ha reagito con rabbia a quello che è stato definito un vero e proprio rapimento del presidente Morales. In un incontro dei paesi sudamericani che è seguito all’incidente e cui hanno partecipato Brasile, venezuela, Argentina e Uruguay, i paesi hanno deciso di mandar via le loro missioni diplomatiche dai paesi dell’Ue. “Noi ripudiamo ogni azione mirata a minare l’autorità di paesi per garantire e implementare il diritto d’asilo“, ha detto in una nota il Mercosur, che ha anche accusato i paesi europei di avere un atteggiamento di stampo neocolonialista nei confronti della Bolivia. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top