Bologna. La polizia sgombera i lavoratori della GranaroloTribuno del Popolo
domenica , 24 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Bologna. La polizia sgombera i lavoratori della Granarolo

Dure cariche della polizia venerdì contro i facchini della Granarolo che avevano picchettato l’ingresso dello stabilimento a Bologna. 

Impossibile non cominciare una profonda riflessione dopo quanto successo allo stabilimento della Granarolo di Bologna. I facchini infatti, che da tempo hanno cominciato a protestare contro la proprietà, hanno deciso nella mattinata di venerdì 20 dicembre di picchettare l’ingresso dello stabilimento bolognese. Verso le 9,00 del mattino la polizia ha cominciato a tentare di sgomberare il presidio trascinando letteralmente via alcuni lavoratori. Alcuni di loro però hanno deciso il gesto estremo di gettarsi sotto i camion per bloccare gli ingressi, e hanno guadagnato tempo. Un’ora dopo però la polizia è tornata in forze e ha caricato diverse volte i lavoratori, sgomberando il picchetto. Il bilancio finale parla di un lavoratore ferito che è anche dovuto recarsi in ospedale per ricevere le cure adeguate. Il picchetto rientrava nella campagna “Un Natale senza Granarolo”, indetta dai facchini che chiedono la fine del sistema di sfruttamento contrattuale che devono subire sulla propria pelle. Inoltre i facchini hanno lamentato una serie di licenziamenti “politici” e hanno chiesto a gran voce la cessazione di queste pratiche, ma finora sono rimasti inascoltati. Insomma, quando la polizia si trova davanti lavoratori e studenti, utilizza un altro modus operandi rispetto alla protesta dei forconi..

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top