Boom della cassa integrazione: con la crisi chieste più di 4 miliardi di ore negli ultimi 4 anni | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 22 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Boom della cassa integrazione: con la crisi chieste più di 4 miliardi di ore negli ultimi 4 anni

Mondo del lavoro: rispetto al quadriennio 2005-2008 si è registrato un incremento del ricorso alle ore di cassa integrazione del 370 %. La più colpita l’industria, destinataria di oltre 3 miliardi di ore. 

Fonte: Oltremedianews.com

inps


Quando la crisi c’è e si vede, anzi, si sente. A confermarlo, tra gli altri, come se la percezione degli italiani da sola non bastasse, i dati che emergono dalla rielaborazione adnkrons sulle tabelle di classificazione Inps: nell’ultimo quadriennio si è toccati la soglia dei 4,2 miliardi di ore, con un incremento del 370.1 % in più rispetto ai dati relativi al quadrienno precedente, in cui il conteggio si attestava alla cifra degli 888,2 milioni di ore. Il picco è stato raggiunto nel corso del 2010, forse l’anno più nero per le industrie e le attività del Made in Italy.
“In questa perdurante situazione – afferma il presidente dell’Inps, Antonio Mastropasqua – è ancora più forte, dal punto di vista delle prestazioni erogate dall’Inps, l’impegno dei nostri uffici e del nostro personale per assicurare il pagamento dell’assegno di cig nel più breve tempo possibile. Ora nel 96% dei casi l’assegno viene erogato dai nostri uffici entro 30 giorni”.
Ed è il settore industria il destinatario di oltre due terzi delle ore autorizzate, ben 3 miliardi, con un aumento rispetto ai quattro anni precedenti del 356,4%. Il più consistente incremento riguarda però il settore del commercio, che ha registrato un +2.198,2% passando da 18,8 milioni di ore nel 2005-2008, a 432 milioni. L’edilizia riscontra invece l’incremento meno consistente: “solo” un +120,8 %, passando da 154,7 a 341,7 milioni di ore. Infine l’artigianato, settore nel quale si è giunti a un 382,5 milioni di ore (+1.967,9%).
In merito poi alla dislocazione geografica, è al Nord del nostro Paese che sono andate destinate la maggior parte delle ore elargite dall’Inps, più della metà, con un incremento del 452,8% rispetto ai quattro anni precedenti (da 476,2 a 2,6 miliardi di ore). Sud e Centro seguono a netta distanza: rispettivamente 872,8 milioni (+217,4%) e 669,9 milioni di ore (+388,8%).

Andando nel dettaglio, in merito agli interventi ordinari (Cigo) le ore di cassa integrazione concesse a dicembre 2012 hanno subito un calo del -20,9% rispetto al mese precedente, passando da 33,0 a 26,1 milioni., ma rispetto a dicembre 2011 si è registrato un incremento del 16,2% delle ore di Cigo. Riguardo invece gli interventi straordinari (Cigs), a dicembre 2012 sono state autorizzate 33,6 milioni di ore con una diminuzione del 27,2% rispetto a novembre 2012 (46,1 milioni) e un aumento del +2,5% rispetto a dicembre 2011 (32,7 milioni). Infine gli interventi in deroga (Cigd), che sono stati pari a 26,8 milioni di ore a dicembre 2012, diminuendo del 7,9% rispetto ai 29,1 milioni di novembre ma aumentando del 35,5% sui 19,8 milioni di dicembre 2011.
Secondo il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada, i dati resi noti dall’Inps “sono l’inappellabile giudizio di un ulteriore anno devastante per il tessuto produttivo del paese e soprattutto per il reddito di centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori, oltre che di una grande incertezza per il proprio futuro”.

Ileana Alessandra D’Arrissi

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top