Brasile. Ecco come hanno risolto il problema Alcoa | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 28 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Brasile. Ecco come hanno risolto il problema Alcoa

La vicenda legata all’ Alcoa non riguarda solamente il nostro Paese.Anni fa anche in Brasile ci fu lo stesso problema, ma il governo brasiliano rispose in modo leggermente differente. 

Come si sa il Brasile è una nazione emergente, e nelle nazioni emergenti l’elettricità costa cara, carissima rispetto a paesi come Cina, India e Russia. L’Alcoa come abbiamo imparato a conoscere seguendo le vicende della Sardegna produce alluminio, e per i produttori di alluminio come l’Alcoa la voce di spesa più rilevante è proprio quella per l’energia, che occupa be il 40% del bilancio.Così, il CEO di Alcoa in Brasile, lo scorso maggio, ha annunciato di avere tutta l’intenzione di stoppare la produzione e di abbandonare il mercato carioca per approdare su altri lidi, con buona pace di tutti i poveri lavoratori brasiliani. Uno scenario molto ma molto simile a quello sardo che però è stato affrontato dal presidente Dilma Rousseff in modo leggermente diverso. La Rousseff infatti ha ha dichiarato che le compagnie elettriche devono abbassare immediatamente i prezzi del 28% a tutte le imprese, altrimenti non verrà loro rinnovata la concessione nel 2017. Niente costi scaricati sui cittadini dunque, semplicemente il Brasile non si è fatto ricattare e ha deciso di rispondere colpo su colpo alla prepotenza delle multinazionali.Bloomberg ha riportato che l’annuncio è stato accolto dalle facce stupefatte e pietrificate degli specialisti del settore e dei manager delle compagnie elettriche. Insomma in questa crisi non c’è nulla di inevitabile a differenza di quello che la classe politica europea sta cercando di far credere.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top