Brogli elettorali in Russia, avrebbero vinto i comunisti. | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Brogli elettorali in Russia, avrebbero vinto i comunisti.

dmitry-medvedev-quocte-giaoduc.net.vn4

Si registra un grosso scompiglio nel panorama politico russo. Uno pool di esperti di statistica ha infatti comunicato che le scorse elezioni sarebbero state truccate.

Questo pool, presieduto dal capo delle ferrovie Russe, uno dei fedelissimi di Putin, ha dichiarato infatti che elezioni non sarebbero state vinte da Russia Unita, ma dal KPRF, il partito comunista russo. Secondo questo rapporto il KPRF sarebbe arrivato fino al 30 %, mentre Russia Unita si sarebbe fermata al 22 %. Il KPRF si è detto stupito da tale rapporto, ma anche ha fatto notare come sia quantomeno paradossale che dal Cremlino sia uscita questa notizia.

Intanto, proprio dal Cremlino, è arrivata la risposta: “Se qualcuno ha il desiderio di rivedere questi risultati, non deve scrivere rapporti, ma andare in tribunale.” ha dichiarato una fonte.

Il dossier ha guadagnato spazio anche sul quotidiano Kommersant, controllato da Gazprom Media, e di fatto non delegittima Putin, ma piuttosto il partito affidato da settembre 2011 a Medvedev.

Ciò che naturalmente più colpisce però, è come l’accusa di brogli arrivi direttamente da un uno dei fedelissimi di Putin, ma ciò, secondo il KPRF, “non è che una testimonianza visibile della destabilizzazione ulteriore della situazione, già scandalosamente difficile nel partito del potere

VAI SULLA PAGINA FACEBOOK DEL TRIBUNO

A.A.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top