Cacciari e il "tramonto dell'Occidente"Tribuno del Popolo
venerdì , 26 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cacciari e il “tramonto dell’Occidente”

Il filosofo Massimo Cacciari ha detto nel corso di una intervista ad IntelligoNews ches siamo di fronte a un flusso di popolazioni in fuga “come i barbari alla fine dell’impero romano”. Ma oltre a parlare di tramonto dell’Occidente Cacciari ha anche detto di apprezzare il modo di comportarsi della Russia in questa difficile situazione. 

Cacciari ha parlato a ruota libera nel corso di una intervista concessa a  IntelligoNews  toccando temi importanti come quello delle migrazioni o del futuro dell’Europa. Cacciari come di consueto non ha usato mezze misure per raccontare la gravità della situazione ai suoi occhi: “Serve un intervento in Medio Oriente, in Europa c’è un flusso di popolazioni in fuga da una potenza nemica. Come i barbari alla fine dell’impero romano”. Cacciari ha parlato di una catastrofe epocale e di una divisione all’interno dell’Ue che non permette di fronteggiarla a dovere. Cacciari si è anche scagliato contro la polarizzazione dell’opinione pubblica che si divide tra retoriche buoniste da una parte e “sparate di Salvini dall’altra“. Il filosofo è tornato più volte a paragonare i popoli in fuga di oggi dalle schiere dell’Isis a quelle che fuggivano spinte da altri popoli verso il cuore dell’Europa. “La politica europea è vista come pura follia dall’opinione pubblica dei Paesi arabi. Noi siamo quelli che hanno fatto le guerre – e che guerre! – a chi non ci aveva mai dichiarato nulla contro, ora che il sedicente Stato Islamico ci ha dichiarato guerra e avanza con bombe e milizie e noi stiamo a guardare. Ma le sembra che c’è della razionalità in tutto questo? Insomma abbiamo fatto guerra a chi non ce la aveva dichiarata e porgiamo l’altra guancia a chi ce la dichiara. Me nemmeno Papa Francesco farebbe così, dal momento che ha detto che darebbe un pugno a chi gli offende la mamma”, ha detto ancora Cacciari.

Sulla questione siriana poi la posizione di Cacciari è stata fin troppo netta e ha detto chiaramente di appoggiare la posizione della Russia dato che “a questo punto sarà sempre meglio Assad che l’Isis o no?”. Secondo Cacciari insomma siamo di fronte al compiuto “tramonto definitivo dell’Occidente“, peccato che come lui stesso ha ammesso sia stato tra coloro che avevano creduto nella genuinità delle Primavere Arabe, illudendosi che le fazioni presunte democratiche al loro interno potessero affermarsi, cosa non accaduta di fronte ai giochi di potere delle potenze che hanno favorito le componenti jihadiste.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top