Casa, comprare senza mutuo si può: basta pagare l’affittoTribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Casa, comprare senza mutuo si può: basta pagare l’affitto

Sono sempre di più, secondo Kijiji, i venditori che propongono all’acquirente di comprare casa versando il corrispettivo sotto forma di canone e non più in una unica soluzione. La somma dei pagamenti mensili verrà poi scontata dal prezzo finale di cessione. Senza bisogno del mutuo.

Fonte: Oltremedianews

In un momento in cui le banche non sono così ben disposte ad aprire i cordoni della borsa, la nuova formula introdotta di recente nel mercato immobiliare ha registrato una crescita di adesioni tale da farla divenire, in breve, una vera e propria tendenza. Secondo il sito di annunci online Kijiji sono in costante aumento (con un +23% solo negli ultimi 3 mesi) gli annunci di venditori di immobili che propongono al compratore di rateizzare l’acquisto della casa pagando un canone che, diversamente dall’ affitto ‘tradizionale’, viene detratto di volta in volta dal valore per la vendita stabilito in precedenza dalle parti.

La novità sta appunto in questo: l’escamotage che permetterebbe di oltrepassare la difficoltà di reperire l’intera somma, così come quella di domandare un mutuo, si avvaledell’operatività di due accordi: due contratti stipulati contestualmente, di cui uno dilocazione, seguito da un contratto di opzione nel quale vengono stabiliti un prezzo per l’immobile e una data di scadenza, allo scadere della quale, la controparte avrà la facoltà di scegliere, ‘optare’ dunque, per l’acquisto. Entrambe le parti hanno convenienza all’accordo. Sì perché se da un lato il canone d’affitto si presenta maggiorato rispetto ai livelli di mercato: durante il periodo prefissato dalla controparte (in genere di 3 anni), l’acquirente-affittuario potrà godere dell’appartamento e, qualora decidesse di comprarlo dopo la scadenza, potrà farlo ad un prezzo ‘bloccato’ scevro dalla somma delle quoteversate (oltretutto l’IMU rimane a carico del proprietario). Lo stesso vantaggio interessa però anche il venditore: questi beneficerà senz’altro dei versamenti durante la durata della locazione, e se incontrerà il parere favorevole del futuro acquirente, potrà liquidare l’immobile ad un valore fissato tre anni addietro. Questo fatto, stando alle analisi che prevedono una contrazione dei prezzi immobiliari, potrebbe rivelarsi, quindi, una ‘arma a doppio taglio’.

Le cifre del fenomeno: solo nell’ultimo mese l’interesse verso questa soluzione, già diffusa nei Paesi Nord UE, sta prendendo piede anche in italia con un incremento delle offerte del +13% e della domanda del 9% rispetto al 2013 si legge sul sito Casa.it . Sono le Regioni del Nord della nostra penisola le più investite dai nuovi annunci, in particolare laLombardia, al primo posto, seguita da Piemonte, Emilia Romagna e Veneto. Se si considera inoltre che secondo alcune stime sarebbero circa più di 2.300.000 le famiglie italiane a non potersi permettere un’abitazione di proprietà, si percepisce in maniera concreta la portata innovativa della nuova formula, che consentirebbe, a chi non ha i mezzi per far fronte nell’immediato ad un unico pagamento, di acquistare un immobile: il tutto poi, senza passare per una banca.

Edoardo Cellini

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top