Caso marò. Processo affidato ad un tribunale ad hoc | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 26 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Caso marò. Processo affidato ad un tribunale ad hoc

Il processo ai due militari dell’Enrica Lexie non saranno processati in Kerala, ma da un tribunale extra-ordinario convocato a Nuova Delhi. Soddisfatto il legale dei due, che si dice fiducioso sull’esito della vicenda.

Fonte: Oltremedia

India, i maro' escono dal carcere di Trivandrum per incontrare le loro famiglie


Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati per aver ucciso due pescatori al largo delle coste indiane, saranno processati a Nuova Delhi da un tribunale istituito ad hoc. La sentenza sul caso non spetterà dunque alla regione delKerala, che la corte indiana non ha ritenuto competente sul caso.

Sempre la corte indiana che ha aperto il processo, ha deliberato che i due fucilieri dell’Enrica Lexie erano sì in acque internazionali, ma non godevano dell’immunità sovranazionale che gli avrebbe consentito di essere processati in Italia.

Il processo, quindi, non sarà condotto in Italia, con buona pace di chi ha proposto per i due fucilieri l’amnistia, la candidatura in Parlamento e la medaglia al valore, ma nonostante ciò il loro legale Harish Salve si dice soddisfatto dell’opzione indicata dalla corte.

I giudici indiani hanno poi firmato il documento per la consegna del caso al tribunale della capitale, dove a breve si recheranno di due marò, che, precisa la corte, godono di piena libertà di movimento sul suolo indiano. Dopo la pausa natalizia, la giustizia indiana ha deciso di fare luce sul caso.

La Redazione

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top