Chiara Nirta, Il ragno e il fuocoTribuno del Popolo
domenica , 26 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Chiara Nirta, Il ragno e il fuoco

Chiara Nirta, Il ragno e il fuoco

Per la serie “I libri del Tribuno” ecco la recensione del libro della giovane scrittrice Chiara Nirta “Il ragno e il fuoco”. Un libro che parla della Calabria, di tradizioni,di Torino e di tanti problemi e sentimenti  che affascinerà e stregherà il lettore.

In un turbine di sentimenti, di ricordi, di profumi, di luci e di colori, “il ragno ha tessuto la sua tela”. Attraverso il suo morso, la “Taranta” suggella il passaggio di conoscenza da una generazione alla successiva. Eredità culturale che, in questo caso, trae le proprie origini nella Magna Grecia dell’edonismo e della cultura e che è preservata nel cuore e nello spirito della “gente di Calabria”. Un bagaglio culturale pesante, un’ asfissiante difesa della tradizione contro una società che, pur apportando miglioramento e progresso, altera la primitiva e naturale essenza delle cose, disperdendo la “speciosità spontanea degli elementi”.

In un continuo alternarsi tra Calabria e Torino e attraverso il ricorso al flashback, la storia di Marta, professoressa di lettere ed ex-moglie del figlio di un malavitoso, prende forma.

Nel dialogo con la sua allieva Cinzia, durante una visita scolastica nel capoluogo piemontese, la professoressa Osso ci guida attraverso “la tela del ragno”, che altro non è che la scrittura, alla scoperta della passione, dell’amore, dell’ansia e della paura. Il fuoco appunto.

Il delicato, ma al tempo stesso forte, equilibrio tra l’attaccamento alle proprie radici e il desiderio di fuggire dal loro soffocante peso è descritto in modo impeccabile. Stupenda e toccante la parte in cui l’autrice raccontata le dinamiche familiari e i rapporti di genere che coinvolgono i personaggi del romanzo. I continui riferimenti letterari sono uno stimolo all’approfondimento, oltre che un invito alla lettura.

Sinceramente, un gran bel libro che mi ha fatto molto riflettere.

Chiara Nirta è un’ex studentessa della Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’’Università degli Studi di Torino. Scrittrice calabrese residente a Torino, giornalista per Calabriainforma.com, l’autrice è alla sua seconda opera dopo: “Nel bazar di un’anima”, edito da Book Sprint edizioni nel 2011.

Andrea Stratta

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top