Chomsky accusa Erdogan di legami torbidi con il terrorismoTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Chomsky accusa Erdogan di legami torbidi con il terrorismo

Noam Chomsky ha recentemente accusato Erdogan di legami oscuri con il terrorismo dopo che la notizia di una raccolta di firme di accademici in tutto il mondo per protestare con l’intervento militare turco contro i curdi aveva fatto andare letteralmente su tutte le furie il presidente turco. E proprio il governo turco ha infatti arrestato diversi accademici che chiedevano la pace con i curdi. 

All’indomani dell’attentato suicida che è costato la vita a dieci persone a Istanbul il presidente turco Erdogan si era grottescamente scagliato contro gli intellettuali, invitandoli peraltro a venire in Turchia per osservare con i loro occhi la situazione. Il riferimento di Erdogan era a una raccolta firme degli accademici di tutto il mondo proprio contro il militarismo di Ankara, non a caso si è trattato di un appello firmato tra gli altri anche da Noam Chomsky e Immanuel Wallerstein, pubblicato con il titolo “Noi non vogliamo essere parte di questo crimine”.  Il riferimento è ovviamente alla repressione con la quale Ankara ha deciso di trattare i curdi e l’appello ha avuto successo coinvolgendo ben 1128 accademici di oltre 89 università in tutto il mondo. Ovviamente Erdogan e i suoi non hanno preso certo bene l’esistenza di questo appello che avrebbe fatto letteralmente infuriare il presidente turco che in particolare se l’è presa proprio con Chomsky, invitandolo a recarsi in Turchia nelle regioni curde per verificare la situazione. Secondo Erdogan infatti ovviamente l’esercito turco non sta combattendo i curdi bensì delle organizzazioni terroristiche.

La risposta di Chomsky non si è comunque fatta attendere, non a caso proprio l’intellettuale americano ha detto al Guardian di non avere alcuna intenzione di andare in Turchia per rispondere all’invito di Erdogan. Non solo, Chomsky ha anche accusato frontalmente Erdogan di ipocrisia per aver applicato il doppio standard sul terrorismo, accusandolo di avere legami oscuri con movimenti terroristici e di avere la responsabilità della repressione dei curdi. E quasi a conferma delle accuse di Chomsky a Erdogan le autorità turche hanno arrestato una ventina di accademici accusati di aver chiesto la pace nel Kurdistan turco. La loro colpa aver firmato una petizione per la pace. Quindi la Turchia arresta accademici per un reato di pensiero, il tutto nel 2015, alle porte di quella Europa che dovrebbe rappresentare la culla dei diritti.

Photo Credit

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top