Cile in fiamme per il 40esimo del Golpe PinochetTribuno del Popolo
giovedì , 25 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cile in fiamme per il 40esimo del Golpe Pinochet

Santiago del Cile è stata messa a ferro e fuoco da barricate e proteste dei manifestanti nella giornata del quarantesimo anniversario del Golpe Pinochet. 

Cile in fiamme nel quarantesimo anniversario del Golpe di Pinochet. Diversi punti della capitale cilena sono stati bloccati da barricate, fuochi e altri ostacoli realizzati dai manifestanti che hanno voluto lanciare un messaggio molto chiaro in un giorno particolare per la storia del Cile. I comuni di La Florida, Peñalolen, Pedro Aguirre Cerda, Providencia ed Indipendencia, tra le altre località della capitale, sono stati gli scenari di blocchi del transito e confronti tra forze speciali della polizia e dei carabinieri ed i manifestanti, la maggioranza di questi incappucciati. La polizia ha risposto con il lancio di lacrimogeni e con l’uso di idranti contro i manifestanti, accorsi in strada per manifestare per ricordare Salvador Allende. In Indipendencia, di fronte alla Facoltà di Medicina dell’Università del Cile, pneumatici bruciati sistemati da manifestanti hanno ostruito il traffico veicolare. Gli incidenti nella maggioranza dei casi sono incominciati dalla notte del martedì, e sono continuati fino all’alba. In alcune zone della città la cittadinanza ha collocato nastri neri intorno a tronchi degli alberi, un chiaro segno di lutto per le migliaia di vittime della dittatura di Pinochet. Le autorità hanno reagito duramente con uno spiegamento di oltre settemila agenti come ha informato questa mattina il ministro dell’Interno, Andres Chadwick, e fino a oggi sono state arrestate giù 13 persone.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top