Cile. Scontri a Santiago tra polizia e manifestanti per la pubblica istruzioneTribuno del Popolo
giovedì , 19 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cile. Scontri a Santiago tra polizia e manifestanti per la pubblica istruzione

Scontri molto pesanti nel centro di Santiago, in Cile, tra manifestanti e polizia durante una manifestazione di massa per l’educazione pubblica e libera. Migliaia di dimostranti hanno congestionato il centro della Capitale cilena chiedendo al governo urgenti riforme nel settore educativo, rimasto inalterato o quasi dai tempi di Pinochet. 

Photo Credit (AFP Photo)

Scontri, tensione e tanta rabbia a Santiago del Cile dove è andata in scena una manifestazione oceanica nel centro della città per chiedere riforme nel settore Educativo. Il settore dell’istruzione infatti in Cile è rimasto quasi inalterato dai tempi di Pinochet e anche per questo decine di migliaia di persone si sono radunate a Santiago per protestare contro il governo. Si è trattato della prima dimostrazione dell’anno, terminata purtroppo con gravi scontri tra polizia e manifestanti. Diversi dimostranti mascherati hanno dato fuoco a una jeep della polizia e lanciato diverse Molotov contro le forze di sicurezza, ferendone cinque, altri hanno cercato di bloccare le strade costruendo barricate di fortuna. La polizia ha ovviamente replicato con cariche violente, cannoni ad acqua e il lancio di lacrimogeni. Secondo le prime stime i manifestanti sarebbero stati oltre 100.000, si è trattata della prima manifestazione di peso a Santiago da quando Michelle Bachelet è diventata presidente due mesi fa. La Bachelet infatti aveva promesso di cambiare il sistema educativo cileno, rispondendo così al grido di allarme lanciato dai giovani sin dal 2011. Del resto il sistema educativo cileno è fatto in modo da svantaggiare pesantemente i più poveri e favorire i più ricchi, una situazione ormai inaccettabile. Nonostante le promesse di Bachelet però, il sistema sembra essere rimasto uguale, e i manifestanti chiedono un reale cambiamento. Incredibilmente il sistema universitario cileno è rimasto scandalosamente uguale a quello messo su da Pinochet ai tempi del golpe, un sistema educativo completamente sperequato e che favorisce il privato contro il pubblico.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top