Cile. Si suicida l'ex capo della polizia segreta di PinochetTribuno del Popolo
martedì , 25 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cile. Si suicida l’ex capo della polizia segreta di Pinochet

L’ex capo della polizia segreta di Augusto Pinochet, Oldaner Mena Salinas, si è suicidato all’età di 87 anni a Santiago. 

Photo Credit

Alla fine ha ceduto Oldaner Mena Salinas, ex capo della polizia segreta del sanguinario dittatore Augusto Pinochet, responsabile tra il 1977 e il 1990 di decine e decine di omicidi, torture e sequestri. Forse per un senso di colpa tardivo, Salinas si è sparato un colpo di pistola al cuore secondo i primi accertamenti della polizia cilena, e lo avrebbe fatto in casa propria sfruttando un permesso carcerario in quel di Santiago del Cile. Salinas stava per essere trasferito in un carcere comune dopo che il presidente Pinera aveva annunciato la chiusura del carcere “Cordillera” dove erano rinchiusi ben dieci ex militari condannati per violenze e violazioni sotto Pinochet. Ironia della sorte alla “Cordillera” gli ex gerarchi del regime godevano di ogni comodità, alla stregua di vip in vacanza. Comprensibilmente la rabbia popolare è montata, portando il presidente Pinera a chiudere il carcere. Salinas era uno dei capi indiscussi della cosiddetta “Carovana della morte”, ovvero un gruppo spietato incaricato di uccidere gli oppositori in tutto il Paese a partire dall’11 settembre 1973. Qualche anno dopo Salinas sarebbe diventato il capo della polizia segreta, incarico che esercitò fino al 1990. Condannato a 10 anni di reclusione nel 2007, ridotti poi a sei, per la morte di tre dirigenti socialisti, Salinas  godeva del regime di semiliberta’ e poteva trascorrere in casa i fine settimana. Al momento del suicidio, in casa c’erano la moglie e la figlia.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top