Cina. Arriva la svolta per la ripresa demografica: "Si" al secondo figlioTribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina. Arriva la svolta per la ripresa demografica: “Si” al secondo figlio

La Cina non è immobile ma un Paese in continuo mutamento. Come deciso al III Plenum del Partito Comunista sono state varate alcune riforme come l’allentamento della politica del figlio unico e l’abolizione della rieducazione forzata nei campo di lavoro. Da ieri le due mosse sono diventate realtà.

Qualcosa cambia, e anche molto velocemente, nella grande Cina. Già i cambiamenti si profilavano all’orizzonte sin dallo scorso 12 novembre, quando nel corso del III Plenum del Partito comunista Xi Jinping aveva annunciato due riforme sostanziali: l’allentamento della politica del figlio unico e l’abolizione della rieducazione forzata tramite i campi di lavoro. Due misure importanti che erano state salutate con ottimismo e interesse un pò in tutto il mondo e che ora potrebbero diventare realtà dopo che ieri, il Comitato Permanente dell’Assemblea Nazionale del Popolo ha formalmente approvato la decisione. Chiaramente però non basterà decidere per decreto la fine della politica del figlio unico per tramutarla in realtà, ci vorranno anni per invertire la tendenza cominciata nel settembre 1980 e che oggi riguarda circa il 63% dei cinesi. La cosa sarà graduale e verrà lasciato del margine alle singole province per decidere come applicarla. A partire da oggi le coppie urbane al cui interno uno dei genitori sia figlio unico potranno avere più di un figlio, anche se sono molti ormai a volerne solo uno per prediligere la carriera alla famiglia, soprattutto nei grandi centri urbani. Finora era comunque vietato avere più di un figlio eccetto per le minoranze etniche e per le coppie di figli unici e di coloro che vivono nelle campagne. La misura comunque non dovrebbe riguardare più di venti milioni di coppie, decisamente un nonnulla rispetto all’enorme popolazione della Cina. Il Partito Comunista Cinese aveva introdotto la politica del figlio unico ormai più di trent’anni fa per contenere l’aumento della popolazione degli anni Settanta, ma ora quelle norme hanno finito per produrre l’effetto opposto portando il tasso di natalità da 1,6 (Peggio del regno Unito) dal 5,6 del 1978 quando Deng Xiaoping prese la sofferta decisione. Il costo della vita nell’ultimo decennio  inoltre è salito notevolmente nelle città, Pechino e Nanchino soprattutto, e oggi sono pochissime le coppie della capitale che si possono permettere di mantenere due figli.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top