Cina. Congresso Pcc entra nel vivo: "Non copieremo l'Occidente" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 25 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina. Congresso Pcc entra nel vivo: “Non copieremo l’Occidente”

Cominciato in Cina il 18/o congresso del partito comunista cinese a Pechino. Il presidente in carica Hu Jintao ha aperto i lavori confermando che Pechino continuerà sulle riforme della struttura politica senza però copiare l’occidente.

Sono cominciai ufficialmente in Cina i lavori del 18/o congresso del partito comunista a Pechino. Molta la carne al fuoco e il presidente Hu Jintao ha aperto i lavori annunciato i progressi della Cina, ricordando però che Pechino non intende per nessun motivo copiare modelli occidentali: ‘‘La Cina non copiera’ mai un sistema politico occidentale”. Come anticipato però i temi sul tavolo erano e sono molti, a cominciare dal ruolo strategico che dovrà essere assunto dalla Cina in vista di questo XXI secolo. Uno dei temi è stato proprio quello militare del rafforzamento della potenza marittima cinese,ma si è discusso anche di lotta alla corruzione e delle riforme politiche, il tutto senza mettere minimamente in discussione il partito unico. La linea che uscirà dal congresso peraltro sarà anche la linea che verrà tenuta da Pechino almeno per i prossimi dieci anni. Ben duemila delegati hanno affollato la Grande sala del Popolo della capitale, in piazza Tiananmen a Pechino, per ascoltare il discorso inaugurale di Hu, 69 anni, che passerà il controllo del partito al vicepresidente, Xi Jinping, 59 anni. A marzo sempre Xi Jinping dovrebbe diventare anche  presidente della Repubblica.  Hu Jintato comunque ha auspicato  ”la riforma della struttura politica” del Paese, ma senza copiare l’Occidente: “Noi dobbiamo continuare i nostri sforzi, attivamente e con prudenza, per perseguire la riforma della struttura politica ed estendere la democrazia popolare“. Nel congresso è stato affrontato anche il tema della corruzione, un tema portato negli ultimi tempi alla ribalta della cronaca dai recenti scandali politico-finanziari che hanno coinvolto alcuni dirigenti del Partito, vedi Bo Xilai. Affrontati comunque anche gli aspetti economici e militari, con il tema del controllo dei mari che è stato centrale vista anche la questione della contesta con il Giappone per le isole Senkaku. Il nuovo partito sarà presentato al pubblico tra una settimana, a conclusione del congresso e verranno resi noti i nuovi vertici del Pcc.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top