Cina e gli “aiuti segreti” all’AfricaTribuno del Popolo
domenica , 24 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina e gli “aiuti segreti” all’Africa

Secondo ricercatori dello sviluppo economico un database avrebbe rivelato i dettagli dell’aiuto finanziario cinese all’Africa. Si contraddice quindi l’assunto che la Cina si stia focalizzando solamente sull’estrazione delle risorse e nei progetti delle infrastrutture. 

Il database in questione, che è stato reso pubblico dal  Center for Global Development and AidData di Washington, ha incluso 1673 progetti di finanza cinese che riguardano oltre 75 miliardi di dollari in 50 diversi paesi africani dall’anno 2000 fino al 2011. Il centro ha anche diffuso materiale comprendente anche una mappa interattiva con le informazione dei diversi progetti cinesi in Africa. “La Cina sostiene che le sue attività siano un segreto di stato e questo è un tentativo di rende chiaro cosa sta accadendo“, ha detto il creatore del database in questione, Andreas Fuchs, sulla Reuters. Pechino è stata oggetto di critiche da parte dell’opinione pubblica mondiale e ha subito accuse di sfruttare l’Africa per via delle sue risorse naturali, dando supporto a regimi corrotti, e destabilizzando governi democratici, tutti espedienti che l’Occidente ha imparato a usare a proprio piacimento nel corso dei secoli. La Cina però ha rimandato ogni accusa di sfruttamento al mittente in quanto i rapporti di Pechino con l’Africa sarebbero, al contrario, improntati alla correttezza. I file diffusi infatti portano una nuova luce sugli aiuti economici cinesi e contraddicono l’assunto che Pechino stia facendo solo i propri interessi in Africa. La Cina ha fatto moltissimo per quanto riguarda il settore sanitario, e in quello della società civile, un sacco di cose che non sono di solito apprezzate come attività supportate dal governo cinese. Sempre secondo il database il più gran numero di progetti di aiuto cinese hanno riguardato il settore sanitario, per un totale di 149 progetti che ammontano a 674 milioni di dollari. Al secondo posto gli aiuti ai governi e alla società civile, con 133 progetti per un totale di 170 milioni di dollari.

Screenshot from aiddatachina.org

Screenshot from aiddatachina.org

Negli ultimi anni però, oltre alla Cina, anche altri paesi sono stati maggiormente coinvolti in Africa, si tratta di India, Brasile, Russia, Turchia e Iran. E questo perchè l’Africa ha ancora molto da offrire, soprattutto ai paesi in via di sviluppo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top