Cina e Russia verso il "nuovo ordine mondiale"Tribuno del Popolo
martedì , 30 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina e Russia verso il “nuovo ordine mondiale”

Gli equilibri mondiali stanno cambiando molto in fretta e Russia e Cina sembrano avvicinarsi ogni giorno di più. Secondo l’autorevole China Times, Pechino e Mosca sono due potenze ormai interconnesse che lavoreranno per cogliere le opportunità storiche derivante dalle loro relazioni bilaterali. E i legami tra i due paesi sono cresciuti negli ultimi anni nel settore militare, politico, umanitario, tecnico ed energetico, e tutto lascia presumere che le cose andranno sempre meglio. 

China Times non ha usato mezzi termini per descrivere l’ottima situazione delle relazioni tra Cina e Russia. Anche grazie alla nuova guerra fredda tra Usa e Russia la Cina ne ha approfittato per diventare uno dei partner principali di Mosca in diversi campi che spaziano da quello militare fino a quello energetico. Negli ultimi anni infatti come fa notare la testata cinese i rapporti tra i due paesi sono migliorati in modo visibile, e chiaramente la cooperazione cino-russa è andata aumentando in parallelo al congelamento dei rapporti con l’Occidente dovuto alla crisi ucraina. A oggi il volume di scambi tra i due paesi si aggira intorno ai 100 miliardi di dollari all’anno e si attende che possa raddoppiare e financo anche triplicare nel giro dei prossimi cinque anni. A maggio i leaders di 26 paesi, inclusi Cina, Vietnam, India, Nord Corea e Mongolia, celebreranno il Giorno della Vittoria a Mosca. Non solo, la decisione della Russia di unirsi alla Aiib, Asian Infrastructure Investment Bank, va ad avvalorare l’idea che Putin voglia rafforzare i legami internazionali della Russia con questi paesi. Ma anche dal punto di vista militare le cose vanno molto bene tra i due paesi con Mosca che ha appena approvato il rifornimento all’alleato cinese degli aerei Su-35. I leaders di entrambi i paesi inoltre nei prossimi mesi dovrebbero annunciare delle esercitazioni congiunte nel Mar Nero, un altro chiaro segnale alla Nato e agli Stati Uniti che hanno deciso di mostrare i muscoli in Ucraina. Insomma Cina e Russia sembrano essere dalla stessa parte della barricata e non sembra casuale che gli Stati Uniti abbiano deciso di mostrare i muscoli proprio in questo preciso momento storico. Ancor più che nei prossimi anni la Cina potrebbe trainare lo sviluppo della Russia aumentando le importazioni e consentendo in questo modo a Mosca di evitare le sanzioni comminate in modo miope dall’Occidente. E quanto più Mosca e Pechino stringeranno ottimi rapporti, tanto più a Washington aumenterà il nervosismo anche perchè Russia e Cina assieme avrebbero la garanzia di riuscire a bilanciare la potenza militare americana.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top