Cina-Giappone: nuove tensioni per le Senkaku/DiaoyuTribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina-Giappone: nuove tensioni per le Senkaku/Diaoyu

Tre navi cinesi questa mattina sono entrate nelle acque territoriali delle isole Senkaku/Diaoyu, a oggi controllate dal Giappone ma rivendicate da Pechino. Il rischio è quello di nuove tensioni tra i due Paesi. 

Photo Credit

Tra Cina e Giappone non scorre buon sangue, e questo da tempo. Ecco il motivo per cui una contesa territoriale tra Tokyo e Pechino desta preoccupazione in tutta l’area, ancora più che le provocazioni reciproche continuano incessanti. L’oggetto del contendere sono le isole Senkaku/Diaoyu controllate da Tokyo, ma contese dalla Cina. Sono isole ricche di pesce che fanno parte della prefettura di Okinawa. Il loro territorio è amministrato dalla città di Ishigaki, e in seguito alla sconfitta cinese nella Prima guerra cino-giapponese (1894-1895) e al trattato di Shimonoseki (aprile 1895), le isole passarono sotto la sovranità dell’Impero giapponese. Poi passarono sotto l’amministrazione americana dopo la sconfitta nipponica nella Seconda guerra mondiale, per poi tornare dal 1972 con il trattato di pace di San Francisco tra Usa e Giappone, all’amministrazione giapponese, non riconosciuta dalla Repubblica popolare cinese e dalla Repubblica di Cina (Taiwan), che non hanno firmato il trattato.

Nelle scorse ore tre navi governative cinesi sono entrate nelle acque territoriale delle Senkaku/Diaoyu.  Le imbarcazioni sono entrate nella zona di 12miglia marine (circa 22km) intorno all’arcipelago. A fine aprile, le navi di Stato cinesi hanno navigato piu’ volte nella zona circostante il territorio di cui i due Paesi si contendono la sovranita’, spingendo il Giappone a convocare l’ambasciatore cinese in segno di protesta.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top