Cina. Hong Kong sempre più divisa, la protesta si avvia alla conclusioneTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina. Hong Kong sempre più divisa, la protesta si avvia alla conclusione

Continua la protesta degli “Ombrelli” a Hong Kong con nuovi scontri tra polizia e manifestanti. Il governo cinese ha scelto di aprire al dialogo anche se non mancano i momenti di tensione. La sensazione però è che la protesta si avvii ormai alla fine dal momento che la maggioranza della popolazione della stessa Hong Kong è ormai stanca delle proteste. 

Ancora scontri a Hong Kong tra polizia e manifestanti, questa volta nel distretto di Mongkok, uno dei principali luoghi delle proteste che ormai continuano da oltre tre settimane. I manifestanti chiedono libere elezioni ad Hong Kong e la loro protesta ha avuto ovviamente un risalto internazionale incredibile con tutto il mainstream dell’Occidente a parteggiare per loro. L’area occupata a Mongkok resta ad alto rischio. Attivisti di organizzazioni radicali e provocatori sono mescolati ai manifestanti. Di tanto in tanto progettano e organizzano diverse azioni per provocare gli agenti e creare il caos,’‘: ha detto ad Euronews  il sovrintendente di polizia Hui Chun-tak. E infatti negli scontri anche duri avvenuti nell’ultima notte ci sono stati una ventina di feriti anche se la polizia ha semplicemente effettuato alcune cariche per disperdere la folla. Nessuna Tienamnen dunque, a dispetto di quello che analisti esultanti avevano scritto sull’onda dell’entusiasmo nei giorni scorsi. Intanto tutto è rimandando a martedì 21 quando le autorità di Hong Kong si incontreranno ancora con la delegazione degli studenti per aprire un dialogo, che però appare sempre più sterile dal momento che i manifestanti hanno perso mordente e soprattutto consenso nella popolazione. Ma per capire quanto sta succedendo in Cina, a Hong Kong, bisogna innanzitutto partire dal presupposto che le proteste piacciono più all’Occidente che ai cinesi. I rivoltosi degli ombrelli infatti non sono la maggioranza nemmeno a Hong Kong, città atipica per molti motivi all’interno del contesto cinese. Questo lo ha ammesso oggi anche “La Stampa”, riportando come secondo diversi sondaggi la maggioranza degli abitanti di Hong Kong sarebbe persino contraria alla protesta. Sono molti i gruppi favorevoli al governo di Pechino anche se i media ovviamente preferiscono tacere su questo, e infatti il gruppo principale “Maggioranza silenziosa per Hong Kong” è sceso anche in piazza con contromanifestazioni imponenti spesso degenerate anche in scontri con i manifestanti della rivoluzione degli “ombrelli”. Ovviamente i media hanno scritto che sarebbe stata la Triade a mandare in piazza i manifestanti contro la rivoluzione degli ombrelli, questo perchè si rifiutano di vedere che la maggioranza dei cinesi è contraria alla “democrazia” in salsa occidentale che piace tanto ai pennivendoli del sistema. In realtà i rivoluzionari degli Ombrelli altro non sono che qualcosa di molto simile a dei privilegiati, sono la classe media di Hong Kong, e non sono di certo la maggioranza della società. Viceversa gli strati meno abbienti vedono con forte preoccupazione la protesta in quanto minaccia la stabilità e la prosperità faticosamente raggiunta. Secondo recenti stime circa il 18% della popolazione di Hong Kong che vive sotto la soglia di povertà non si identifica con una protesta che parla di aspetti prettamente democratico/tecnico/elettorali, si potrebbe interessare al massimo di tematiche socio-economiche che però non contano niente nella rivoluzione degli Ombrelli. Insomma sembrano rivoluzioni “importate” dall’Occidente che affascinano forse parte dei giovani universitari ma che non attecchiscono sulla stragrande maggioranza della popolazione, con buona pace dei teorici delle rivoluzioni sempre e solo in casa d’altri quando invece diventano i più arcigni difensori dello status quo quando assistono a proteste in casa propria.

Dc

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top