Cina. Inizia la nuova era di Xi Jinping | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina. Inizia la nuova era di Xi Jinping

Xi Jinping è il nuovo presidente della Repubblica Popolare Cinese. Verso che futuro traghetterà la Cina? 

cina

E’ arrivato il momento della svolta in Cina, dove Xi Jinping è stato eletto con 2952 voti a favore su 3000 come il nuovo presidente della repubblica Popolare Cinese. Una scelta, quella di Xi Jinping, che era ormai nota, e che varerà una svolta importante all’interno del paese cinese. Xi Jinping ha quindi preso idealmente il testimone di Hu Jintato e continuerà il suo percorso come peraltro si era ampiamente intuito dopo il XVIII congresso del Partito Comunista Cinese. Già segretario del Partito Comunista e capo delle forze armate, Xi Jinping eredita una situazione molto complessa, con luci e ombre. Pechino, inutile dirlo, è cresciuta tantissimo negli ultimi anni, al punto che la Cina è considerata la superpotenza del futuro, e anche del presente. Ci sono però anche le ombre perchè garantire la crescita continua degli ultimi anni, abbinata a un crescente benessere, è diventato ancora più difficile. In primis si chiede a Xi Jinping di risolvere uno dei problemi atavici della Cina, quello della corruzione, una corruzione che ha colpito lo Stato a tutti i livelli. All’interno del Partito Comunista cinese però sembra essere prevalsa la linea dura nei confronti dei corrotti, e quindi Xi Jinping agirà in modo energico proprio in questa direzione. Il nuovo premier dovrà poi cercare di fare qualcosa anche per quanto riguarda la disuguaglianza sociale, trainando il Paese verso una nuova fase di redistribuzione, la fase che dovrebbe seguire, almeno secondo i piani del Partito Comunista, quella del “capitalismo di Stato” degli ultimi anni.

Giorgio Napolitano tra gli altri, ha voluto inviare un messaggio di auguri al suo collega cinese: “In occasione della sua elezione a Presidente della Repubblica Popolare Cinese, mi è particolarmente gradito farle pervenire, a nome di tutto il popolo italiano e mio personale, le più vive e sincere congratulazioni. Serbo in me il ricordo del nostro cordiale incontro a Roma in occasione delle solenni celebrazioni del 150 anniversario dell’Unità d’Italia, alle quali ella ha partecipato con un apprezzato segno di amicizia verso il nostro Paese. In tale spirito, le porgo fervidi voti di benessere e di pieno successo nel mandato che oggi inizia a esercitare“.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top