Cina. La crisi non è qui. Produzione industriale +10,1% | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 26 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina. La crisi non è qui. Produzione industriale +10,1%

La crisi globale che ha investito Europa e Stati Uniti sta avendo ripercussioni in tutto il mondo. La Cina però continua la sua strada, e i dati sembrano darle ragione.cina_congresso_operai

Ieri l’Ufficio nazionale di statistica ha diramato i dati relativi all’economia cinese, e per certi versi nessuno si aspettava fotografassero una realtà così dinamica e lontana dalla crisi economica che invece ha investito il mondo, dagli Stati Uniti all’Europa. In molti sostengono che il secolo XXI sarà il “secolo cinese”, e forse, dati alla mano, non hanno tutti i torti. Secondo le cifre rese note infatti, la produzione industriale sarebbe cresciuta del 10,1% nel solo mese di novembre rispetto allo stesso periodo del 2011, facendo così segnare il tasso più alto dallo scorso marzo a oggi. Contemporaneamente anche le vendite al dettaglio cinesi sarebbero aumentate del 14,9%, il miglior dato degli ultimi otto mesi. I nuovi dati ufficiali diffusi, sono i primi ad essere stati resi noti dopo il congresso del Partito Comunista. La nomina dei nuovi vertici inoltre, rappresenta una spinta ulteriore anche e soprattutto per l’economia mondiale, che ormai viene influenzata direttamente dai dati cinesi.  Fino alla fine di settembre,Pechino  aveva fatto registrare sette trimestri che indicavano un rallentamento della crescita a causa della diminuzione delle esportazioni mondiali e un calo della domanda interna. A inizio 2013 però, sono attesi i dati dell’ultimo trimestre del 2012, che secondo gli economisti dovrebbero sancire un’inversione di tendenza. Almeno per la Cina.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top