Cina. Partito Comunista decide la fine della politica del figlio unicoTribuno del Popolo
mercoledì , 18 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cina. Partito Comunista decide la fine della politica del figlio unico

Con una decisione storica il Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese ha deciso di cambiare la storica politica del figlio unico in vigore in Cina ormai dalla fine degli anni Settanta. A partire da ora i cinesi saranno liberi di avere due figli per coppia, una notizia rivoluzionaria che potrebbe cambiare radicalmente il futuro del Paese e non solo. 

In Cina potrebbe cominciare una autentica rivoluzione, ovvero la fine della storica politica del figlio unico adottata alla fine degli anni Settanta per attuare il contenimento demografico. Oggi tutto potrebbe cambiare a seguito della decisione del Comitato Centrale del Partito Comunista di dire in parte addio alla politica del contenimento delle nascite. La notizia è stata divulgata dall’autorevole agenzia cinese di Stato Xinhua, secondo cui a partire da ora tutti i cinesi saranno incoraggiati ad avere due figli per coppia. Si tratta quindi di una misura rivoluzionaria che potrebbe cambiare il futuro della Cina e dell’intero continente.

La politica del figlio unico era stata adottata dal Pcc nel 1979 come metodo di controllo demografico e per la verità già nel 2013 sono state introdotte una serie di eccezioni. Ad esempio già nel 2013 alcune minoranze etniche erano state autorizzate ad avere due figli allo stesso modo dei contadini che avevano una figlia come primogenita. In ogni caso la decisione del Partito Comunista Cinese ha avuto una grandissima eco anche nella stessa Cina e probabilmente la decisione è stata presa anche per rispondere al pericolo dell’invecchiamento della popolazione e della conseguente diminuzione della forza lavoro. Insomma Pechino ora ha tutta l’intenzione di favorire le nascite per sostenere una popolazione sempre più vecchia e per far fronte alle nuove sfide per la leadership globale nel XXI secolo.

Inoltre la fine del vincolo del figlio unico è stata decisa anche per aiutare la crescita dei consumi interni in quanto Pechino vorrebbe completare al più presto la transizione da paese dipendente da investimenti ed esportazioni a un paese basato su servizi e consumi interni.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top