Cinque Stelle. Arriva la lista di proscrizione per giornalistiTribuno del Popolo
domenica , 17 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cinque Stelle. Arriva la lista di proscrizione per giornalisti

Con un’uscita shock sul Blog di Beppe Grillo è stata lanciata una campagna discutibile, quella della segnalazione dei giornalisti “sgraditi” al Movimento Cinque Stelle. La “prima” della lista è stata la giornalista dell’Unità Maria Novella Oppo.

Siamo arrivati alle liste di proscrizione. Ovviamente è una estremizzazione e una provocazione ma osservando il Blog di Beppe Grillo ci si trova effettivamente di fronte a un post perlomeno imbarazzante: “Il giornalista del giorno”. In questo post si attaccava la giornalista dell’Unità Maria Novella Oppo, considerata rea di attaccare il Movimento Cinque Stelle e quindi inserita in una vera e propria lista di proscrizione nella quale si invitano i militanti a segnalare altri giornalisti “nemici” del Movimento. “Maria Novella Oppo si vanta di lavorare all’Unità dalla fine del ’73. Da allora non ha mai avuto un altro lavoro ed è mantenuta dai contribuenti da 40 anni grazie ai finanziamenti pubblici all’editoria che il MoVimento 5 Stelle vuole abolire subito. La Oppo appena può diffama pubblicamente il M5S. Per esempio sulla protesta di ieri alla Camera: “Ogni giorno una pagliacciata dei grillini [...] fanno casino[...] dimostrano di non saper fare e di non aver fatto niente per il popolo italiano [...] inscenano gazzarre [...] sono succubi di Berlusconi“. Qualche giorno fa: “Casaleggio va elucubrando ai danni dell’Italia“. E ancora: “Grillo vuole tutto, soprattutto il casino totale [...] un brulichio di piccoli fan [sono] divenuti per miracolo parlamentari e tenuti al guinzaglio perché non si prendano troppe libertà“. Il M5S abolirà il finanziamento pubblico all’editoria e la Oppo dovrà cercarsi un lavoro. Non è mai troppo tardi, o forse sì”. Insomma la Oppo attaccando il Movimento esercita nientemeno che un diritto, quello di esprimere la propria opinione. Attaccare persone che svolgono la propria professione perchè non la pensano in un modo accettabile ricorda purtroppo scenari che in Italia abbiamo già conosciuto negli anni più turpi del fascismo. A fugare ogni equivoco il post del blog di Grillo si conclude con un invito che fa riflettere: “segnalate gli articoli dei “giornalisti” stile Oppo per la nuova rubrica del blog: “Giornalista del giorno”. Insomma ci aspettiamo prima o poi di finire in questa fantomatica lista di proscrizione, ma Beppe Grillo sappia che a noi nessuno ci paga per non pensarla come lui.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top