Colombia. Cosa cambia dopo i colloqui di pace tra Farc e governo? | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Colombia. Cosa cambia dopo i colloqui di pace tra Farc e governo?

Ultimamente le Farc e il governo hanno annunciato di voler lanciare colloqui di pace. Ma i colloqui di pace serviranno a spegnere la violenza in Colombia? Secondo la ICG (International Crisis Group) la risposta è negativa.

Dopo tanti anni le Farc (Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia) hanno annunciato di voler finalmente avviare dei colloqui di pace con il governo colombiano. Ma questo porrà fine alle violenze? Non secondo l’ International Crisis Group (ICG), con sede a Bruxelles, secondo cui molti ribelli non prenderanno parte al processo di pace, e le bande criminali finanziate dal narcotraffico continueranno a seminare il panico. Proprio ai primi di settembre il presidente colombiano Juan Manuel Santos aveva ufficializzato un accordo per avviare trattative tra governo e Farc. L’accordo di massima è stato firmato all’Avana, e le trattative si apriranno ufficialmente a Oslo il prossimo 8 ottobre, poi le trattative continueranno ancora a Cuba dove i rappresentati di Farc e governo saranno chiamate a discutere. Le Farc hanno scelto come mediatori al dialogo di pace i governi di Norvegia e Venezuela, questo per porre fine a un conflitto che insanguina la Colombia da oltre 50 anni. Tra i principali temi dell’agenda, diritti delle vittime, sviluppo rurale, lotta al narcotraffico e garanzie per una giusta opposizione politica. Come ci ricorda Luca Pistone in Atlasweb, saranno l’ex direttore della polizia nazionale Oscar Naranjo, l’ex comandante delle Forze militari Jorge Enrique Mora Rangel, l’attuale commissario per la pace e consigliere presidenziale Sergio Jaramillo, l’ex ministro dell’Ambiente, Frank Pearl, il presidente dell’Associazione nazionale degli industriali Luis Carlos Villegas a comporre la squadra del governo colombiano. Per le Farc invece si occuperà delle trattative il comandante guerrigliero Mauricio El Medico. Insieme a lui secondo la tv venezuelana Telesur ci saranno anche  Rodrigo Granda, Marcos Calarcá e Andrés París. In base all’accordo preliminare, le due parti nomineranno un totale di trenta rappresentanti di cui solo cinque potranno sedersi al tavolo durante il negoziato.

“I timori circa i colloqui di pace sono stati tatticamente esagerati dalle parti. Ma coloro che promuovono la soluzione politica devono anche tenere sotto controllo le aspettative. Un accordo non eliminerà la violenza (…) È assai probabile che non riescano a convincere alcuni membri delle Farc a deporre le armi, in particolare quelli più coinvolti nel traffico di droga. Sussiste la minaccia dei gruppi armati illegali che affonda le sue radici nei paramilitari ufficialmente smobilitati e in altre organizzazioni criminali”, recita lo studio ICG, mostrando un quadro inquietante della situazione in Colombia. Il governo del vecchio presidente Uribe infatti si è sporcato le mani nella lotta contro la guerriglia intrattenendo legami oscuri con gruppi paramilitari legati a doppio filo proprio con il narcotraffico. Questi signori sono stati armati dal governo, e ora non accetterebbero di smobilitare rinunciando al proprio profitto. È la quarta volta che si aprono dei dialoghi di pace nel paese sudamericano e l’ultimo tentativo risale alla gestione del presidente Andrés Pastrana nel periodo 1998-2002. All’epoca però le Farc erano militarmente più forti di oggi, e avevano più fonti di finanziamento. “Partecipare alle trattative di pace”, continua il rapporto, “è una scommessa audace. Un passo falso danneggerebbe significativamente il capitale politico del governo di Santos e probabilmente farà sì che la linea dura torni al potere alle elezioni del 2014, con una chiusura netta alla soluzione negoziata per molto tempo”. Insomma, se Santos dovesse fallire, nel 2014 potrebbe tornare al governo la “linea dura” sul solco scavato da Alvaro Uribe, e allora la guerra contro le Farc potrebbe esplodere in tutta la sua virulenza.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top