Confidustria vuole dedicare aeroporto di Forlì al Duce | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Confidustria vuole dedicare aeroporto di Forlì al Duce

Linkiesta ha recentemente riportato la notizia secondo cui Confindustria vorrebbe dedicare l’aeroporto di Forlì a Benito Mussolini. Ufficialmente secondo Confindustria servirebbe a rilanciare il turismo, secondo noi si tratta dell’ennesima porcheria dopo il mausoleo recentemente dedicato a Graziani.

Massimo Balzani è un tipo sicuramente particolare. Stiamo parlando del direttore della Confindustria di Forlì, in Emilia Romagna, dove il piccolo aeroporto Luigi Ridolfi non se la passa troppo bene. Ridolfi era un aviatore locale, morto nel 1919 durante un incidente aereo, prima di conoscere il fascismo e il ventennio di oscura dittatura mussoliniana. Balzani con grande coraggio ha lanciato una proposta shock per rivitalizzare il turismo nella provincia: dedicare a Benito Mussolini l’aeroporto di Forlì. Si, avete capito bene, Balzani vorrebbe dedicare un aeroporto internazionale al Duce, una proposta vergognosa, ci sentiamo di dire, che lui ha cercato di motivare in questo modo: “Fu il Duce a volere questo scalo, e il suo nome potrebbe garantirgli maggiore visibilità“. Insomma, secondo Balzani a Berlino potrebbero intitolare club e aeroporti ad Adolf Hitler, sai che pubblicità?

Tutto nasce da una oggettiva condizione di difficoltà dell’aeroporto, con la società pubblica di gestione partecipata da Comune e Regione che rischia, da un momento all’altro, di soffocare sotto una mole di debiti. In questo contesto precario in cui l’Enac ha preso in mano la situazione cercando di aprire ai privati, si inserisce la proposta shock di Balzani, che evidentemente è legato alla vicina Predappio da una vicinanza ideologica. Dopo che ad Affile, nel Lazio, è stato aperto un vergognoso mausoleo dedicato al macellaio d’Etiopia, Rodolfo Graziani, ecco che questa nuova provocazione dovrebbe far suonare campanelli d’allarme un pò dappertutto.

Appunto. C’è ritrosia verso un personaggio che ha compiuto atti assolutamente criticabili. Non dico che la sua politica non possa e debba essere analizzata e valutata, anche negativamente. Tutto questo non significa che non si debba riconoscere che è stato Mussolini a volere l’aeroporto. Che, ricordo, non deve effettuare investimenti infrastrutturali, è circondato da una straordinaria offerta formativa e ha dipendenti preparati. Per chi lo compra può essere un affare“, ha provato a giustificarsi Balzani, ignorando però il nocciolo fondamentale: Mussolini ha portato l’Italia allo sfascio, e dedicargli un aeroporto, una via, un qualsiasi edificio pubblico vorrebbe dire infangare il nome delle migliaia di patrioti che hanno sacrificato la propria vita per liberarci proprio dal fascismo. Per fortuna la pensa diversamente il suo omonimo, il sindaco del Pd Roberto Balzani, che ha detto a Linkiesta: “E’ solo una provocazione per tenere alto il fuoco dell’attenzione. E’ un’iniziativa propagandistica assurda che si commenta da sola. Il promotore? Certo, che lo conosco: è anche una brava persona, non è un estremista. Di sicuro non vota Pd, però, ora non esageriamo…“.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top