Congo. Dedicata una città a P.LumumbaTribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Congo. Dedicata una città a P.Lumumba

Il Congo finalmente ha deciso di ricordare uno degli eroi mondiali dei movimenti anti-colonialisti, il primo capo del governo congolese Patrice Lumumba, assassinato e fatto a pezzi dalle bande di Mobutu Sese Seko nel 1961.

Finalmente il Congo ha preso la decisione di ricordare nel modo più opportuno uno dei più grandi eroi dell’internazionalismo e dell’anticolonialismo. Stiamo parlando di Patrice Lumumba, il primo capo del governo congolese, colui che ha donato la sua vita alla causa dell’indipendenza, fino a pagare con la vita venendo assassinato barbaramente da Mobutu nel 1961. Lumumba pagò il suo rapporto privilegiato con l’Unione Sovietica, che a Mosca gli avrebbe anche dedicato un Istituto prestigioso. Ora il governo congolese ha deciso di riunire diversi villaggi nel Kasai orientale, a circa 1500 chilometri dalla capitale Kinshasa, la regione di origine di Lumumba. Questo nuovo agglomerato di villaggi si chiamerà Lumubaville in suo onore. “Lumumbaville onorerà la memoria di un grande uomo di Stato congolese assassinato a causa della difesa degli interessi nazionali, di cui aveva fatto il suo cavallo di battaglia ” ha detto il ministro dell’Informazione Lambert Mende. Dopo più di cento anni di brutale oppressione coloniale da parte del Belgio il Congo riuscì a ottenere finalmente l’indipendenza nel 1960 e Lumumba ne divenne il primo primo ministro. Di simpatie comuniste, filosovietico e anticolonialista per natura, Lumumba voleva cambiare il suo Paese in profondità in senso progressista, e ciò gli procurò parecchi nemici. Il 4 settembre 1960, in un clima di tensione con gli ex colonizzatori belgi in particolare nella ricca provincia mineraria del Katanga,  Lumumba fu revocato dal presidente Joseph Kasa-Vubu. Fu successivamente arrestato e poi ucciso. Sul suo assassinio ci sono ancora oggi coni d’ombra significativi dal momento che il Belgio ha riconosciuto una responsabilità morale sulla sua morte nella quale sono stati coinvolti anche i servizi segreti statunitensi e Mobutu Sese Seko, il futuro dittatore del Paese.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top