Congo in fiamme. Si allarga la guerra civile | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Congo in fiamme. Si allarga la guerra civile

Nei giorni scorsi i ribelli del M23 hanno conquistato la città di Goma. Ieri pomeriggio l’esercito regolare ha lanciato una controffensiva, e ora il rischio di un’allargamento del conflitto è serio. 

Dopo la presa di Goma da parte dei ribelli del M23, l’esercito regolare congolese (Fardc) ha organizzato una pesante controffensiva sulla cittadina di Sake, centro abitato trenta chilometri a ovest di Goma, particolarmente importante dal punto di vista strategico dal momento che si trova sulla strada principale che costeggia il Lago Kivu e che porta verso  (250 chilometripiù a sud), capoluogo della provincia del Sud Kivu,il prossimo obiettivo dei ribelli. L’esercito regolare avrebbe coinvolto nella battaglia anche alcuni partigiani, si pensa ai Mayi Mayi, ma non è sicuro che al momento siano ancora in controllo della città, dal momento che i ribelli avrebbero nuovamente ingaggiato battaglia per il controllo della zona. Intanto, in attesa di conferme certe per gli sviluppi bellici sul terreno, va registrata, sul fronte politico diplomatico, la “convocazione urgente” a Kampala, in Uganda, del presidente del M23 Jean-Marie Runiga Lugerero chiamato dal presidente ugandese Yoweri Museveni ieri in serata.Museveni, insieme al presidente congolese Jospeh Kabila e all’omologo ruandese Paul Kagame, avevano chiesto l’immediata sospensione delle ostilità e il ritiro da Goma dei ribelli.In realtà però Rwanda e Uganda sono coinvolte fino al collo nella guerra civile congolese dal momento che hanno finanziato e armato i ribelli del M23, come peraltro evidenziato da un rapporto delle Nazioni Unite.  Funzionari di Kinshasa comunque, al fine di non farsi isolare completamente, hanno mandato emissari a Luanda, in Angola, chiedendo supporto tecnico e militare.Questo potrebbe portare a un vero e proprio allargamento del conflitto, e oggi stesso l’M23 potrebbe annunciare il suo ritiro da Goma. Secondo alcune fonti alcuni di questi paesi, Angola e Zimbabwe, avrebbero deciso di accelerare i piani di intervento diretto, questo potrebbe portare a una guerra regionale in grado di portare mezza Africa nel caos.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top