Contestato ministro della Difesa a Pavia: "Fuori l'Italia dalla Nato, fuori la Nato dall'Università" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 14 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Contestato ministro della Difesa a Pavia: “Fuori l’Italia dalla Nato, fuori la Nato dall’Università”

Un gruppo nutrito di studenti ha violentemente contestato questa mattina il ministro della Difesa Giampaolo di Paola prima del suo intervento in aula magna dedicato al tema: “La Nato e l’Ue attori globali della sicurezza”.

Questa mattina a Pavia è arrivato  il ministro della Difesa, Giampaolo di Paola per tenere un  intervento in aula magna dedicato al tema “La Nato e l’Unione europea attori globali della sicurezza”. Ad attenderlo però il ministro ha trovato un nutrito gruppo di studenti che lo ha duramente contestato. I giovani appartenevano al gruppo “Studenti in crisi” e hanno distribuito un volantino dal contenuto inequivocabile: “Fuori l’Italia dalla Nato, fuori la Nato dall’Università”. Può sembrare demagogia ma non lo è, dal momento che molte università italiane, come denunciato da parecchi giornalisti freelance, ricevono finanziamenti anche dalla Nato. I ragazzi presenti comunque hanno elevato diversi cori chiedendo al ministro di sospendere gli investimenti del governo per l’acquisto dei cacciabombardieri F-35.”Spendete meno soldi per le vostre guerre e date più soldi per gli studi dei giovani”, hanno urlato e il ministro ha replicato: “Le guerre non sono mie o del governo. Oggi si parla di attività militari decise dal parlamento e dalle nazioni. Se in Italia c’è libertà di pensiero e degli studi, è perchè qualcuno garantisce la sicurezza”, un pò labile per la verità come risposta. Il tema dei fondi sterminati drenati, anche in un momento di crisi, verso la Difesa, è quantomai attuale. Nonostante ci siano migliaia e migliaia di precari e di italiani che faticano ad arrivare alla fine del mese infatti, i soldi della spesa pubblica continuano a essere spesi senza ritegno nelle spese militari, spese che secondo il giornalista d’inchiesta Antonio Mazzeo arriverebbero a quasi 20 miliardi di euro all’anno.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top