Continua la lotta dei precari del Politecnico di TorinoTribuno del Popolo
domenica , 26 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Continua la lotta dei precari del Politecnico di Torino

«Il precariato erode i diritti di tutti, anche i tuoi che ti senti garantito»: con questo motto i lavoratori precari del Politecnico di Torino continuano l’occupazione del Rettorato iniziata il 4 ottobre.

Si tratta di circa 130 lavoratori, 83 a tempo determinato e 47 co.co.co, che di fatto fanno parte dell’organico dell’Ateneo torinese, ma che ciclicamente rischiano di rimanere disoccupati. Lavoratori qualificati, il cui impiego, da eccezionale, è divenuto strutturale e spesso irrinunciabile per garantire quantità e qualità di servizi offerti. Mentre il precariato nelle università italiane si attesta su una media del 6%, il Politecnico ha una percentuale di lavoratori precari pari al 17%. Questo è dovuto all’esponenziale crescita che il Politecnico, eccellenza a livello nazionale, ha avuto in questi anni, anche in un momento di crisi economica e spending review. Gli occupanti chiedono al Rettore un impegno certo per la stabilizzazione di tutti i lavoratori con contratto a tempo determinato e di prorogare tutti i contratti a partire da quelli in scadenza entro fine anno. Il Rettore conferma l’intenzione di risolvere la situazione, ma ribadisce che i vincoli sono di tipo normativo e non finanziario. Il Politecnico di Torino rappresenta infatti un modello virtuoso nel panorama universitario italiano, tanto per la formazione, la ricerca e lo sviluppo del territorio, quanto per la solidità economica. Una sorta di “anomalia positiva” che sconta, purtroppo, una strutturale carenza a livello di programmazione del personale.

PoliTO precario

VAI SUL SITO DI “IL POLITO PRECARIO

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top